Siamo al minuto 80’ del 3 novembre 2020. Champions League. Valdebebas. Real Madrid ed Inter sono ferme sul punteggio di 2-2. Se finisse così, dopo tre giornate, i blancos sarebbero a 2 punti in classifica mentre l'Inter a tre. Fanalini di coda del gruppo B. Un punteggio inaccettabile per entrambe, ma in particolar modo per i padroni di casa 13 volte vincitori della competizione. Serve una scossa per smuovere la situazione. Serve del talento.
Valverde prende palla a metà campo e verticalizza d’esterno nello spazio a sinistra. Alle spalle di D’Ambrosio, che rimane concentrato solo sulla palla, sta arrivando il primo protagonista della nostra storia: Vinicius Jr. Il brasiliano si butta all’inseguimento della sfera, da un rapido sguardo al centro e capisce immediatamente cosa fare: metterla in mezzo rasoterra. Ha intravisto l’arrivo di un coetano, anche lui brasiliano, che è l’altro protagonista della nostra storia: Rodrygo Goes. Il numero 25 riceve, controlla, resiste al ritorno di Vidal, e la spara sotto l’incrocio. Handanovic pietrificato, Real Madrid in vantaggio in 3-2 e partita chiusa. I Blancos vincono, si mettono a 4 punti in classifica e prendono lo Shakhatar. Dall’ultimo posto virtuale, al secondo pari merito. I due brasiliani hanno inciso.
Champions League
Inter-Real Madrid: Benzema fuori da lista convocati
23/11/2020 A 16:00

Rodrygo e Vinicius, tanto talento poca continuità

Quella appena terminata a Valdebebas è la loro serata. Hanno iniziato dalla panchina e hanno vinto la partita con un doppia giocata bellissima. Sono finalmente pronti a prendersi il Real. Ronaldo non c’è più, Hazard tarda ad arrivare, quindi il palco dovrebbe essere loro.
Però, al Real Madrid niente è scontato. Per guadagnarsi la fiducia di Zidane serve ben altro di un gol o di un assist in Champions League. Serve continuità. Però la continuità qua non c’è. Rodrygo, dopo la rete all’Inter, non è mai partito titolare e ha giocato pochissimi minuti.
“Rodrygo ha segnato il gol decisivo nella partita d'andata al campo di Valdebebas, ma non ha fatto altro: ha giocato solo 26 minuti in campionato, e in questa stagione non è mai partito titolare – racconta Adrian Garcia di Eurosport Spagna. Ha solo 19 anni e bisogna avere pazienza con lui, ma non ha la fiducia necessaria da parte dell'allenatore, e non dimostra molto ogni volta che gioca. Ha solo qualche piccolo guizzo come quello del gol all'Inter. Il problema con Rodrygo Goes, oltre alla sua giovane età, è che ogni volta che segna un gol o gioca bene, la sua prestazione è sopravvalutata: una cosa che succede spesso al Real Madrid”.
E quindi non basta il gol contro l’Inter o i tre assist in campionato per esser titolare. In stagione, fino ad ora, Zizou ha concesso solo 233’ minuti giocati al classe 2001. Ovvero, nemmeno mezz’ora di utilizzo a partita. Non c’è spazio o non è ancora pronto? Non lo sappiamo con certezza. Quello che sappiamo è chi occupa il ruolo di titolare. Un Hazard che è la brutta copia di quello visto al Chelsea, e un Asensio che fatica a tornare sugli standard pre-infortunio. Di fianco a loro c’è proprio Vinicius Jr, l’altro brasiliano che ha confezionato il gol contro l’Inter.
GIOCATOREMINUTI
Benzema927
Vinicius Jr617
Asensio594
Lucas Vazquez (utilizzato anche fuori ruolo)525
Isco285
Rodrygo233
Hazard209
Mariano Diaz99
“Per quanto riguarda Vinicius, il brasiliano dovrebbe essere già un giocatore insediato negli undici di Zidane e decisivo per il Real Madrid, ma non lo è sempre Adrian Garcia di Eurosport Spagna. Sta migliorando a fatica, e dà la sensazione che la maglia bianca del Real sia troppo grande per lui. Non sopporta la pressione, e continua a commettere errori quando è solo davanti al portiere. Sta attraversando un momento molto difficile, e molti si stanno domandando se vale la pena confermarlo nella prossima stagione.
Nella gestione di questi giocatori, gran parte della colpa va attribuita a Zinedine Zidane – specifica il collega spagnolo. Il tecnico francese non si fida di loro e non gli garantisce la fiducia necessaria nell'undici titolare. Cioè, se Rodrygo gioca bene o se Vinicius segna un gol, la partita dopo si siedono in panchina, e questo è un male per la crescita dei giovani. Dico sempre che Vinicius e soprattutto Rodrygo dovrebbero essere trasferiti in un'altra squadra e tornare con esperienza: come Odegaard, Casemiro, Carvajal quando è andato al Leverkusen o ora Sergio Reguilón al Tottenham”.

Errori, cambi: ecco perché l'Inter ha perso

I due brasiliani ritrovano l'Inter

Però, proprio nel momento più difficile, per i due brasiliani torna l’avversaria della loro esplosione: l’Inter. Nella serata di mercoledì 25, in quel di San Siro, i blancos si presenteranno al Meazza per trovare punti preziosi in ottica qualificazione. Zidane ha una rosa completamente decimata in fase offensiva, e chissà mai che provi a cavalcare uno dei due baby che all’andata gli ha permesso di vincere la partita.
Con un Hazard irriconoscibile, Benzema out, Isco ai ferri corti con la proprietà e le poche garanzie finora mostrate da Asensio e Mariano Diaz, quella di Milano potrebbe essere la serata di Vinicius Jr o di Rodrygo Goes. O magari di entrambi. I tifosi nerazzurri possono fare tutti gli scongiuri del caso, però è un dato di fatto che quello di mercoledì sarà un Real Madrid decimato. Un Real Madrid che ha bisogno di risposte. E proprio in una partita complicata, l’estro e la leggerenza di due teenagers (come Ansu Fati l’anno scorso che segnò il gol decisivo proprio contro l’Inter) potrebbe essere la carta vincente di Zizou.
“La verità è che questi due giovani brasiliani non spaventano. Non devono rappresentare un problema per l'Inter e non sono vere minacce. Il Real ha avuto fretta con questi due giocatori, ancora immaturi ma di grande qualità. Due "bambini brasiliani" con nessuna esperienza non possono essere la risposta del Real Madrid al dopo Cristiano Ronaldo”.
Il collega spagnolo prova a tranquillizzare i tifosi di fede interista, però è altrettanto vero che i lampi mostrati da questi due ragazzi sono di assoluto talento. Forse non diventeranno mai come Cristiano Ronaldo, ma i problemi del Madrid non sono legati al loro utilizzo, e la serate di Champions possono essere magiche. Inter, Conte, occhio a quei due.

Conte: "Vi racconto lo Zidane uomo"

Champions League
Inter-Real Madrid in diretta tv e Live Streaming
23/11/2020 A 11:03
Calciomercato 2020-2021
Milan, idea Brandt. Derby di Genova per Jovic?
2 ORE FA