Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato a margine della sconfitta per 4-0 in casa del Chelsea che costa alla Juve il primo posto nel girone. Così sulla partita: "Il Chelsea è una squadra di livello europeo, è campione d'Europa. Non doveva dimostrare che squadra fosse, abbiamo fatto una grande gara all'andata, oggi abbiamo fatto un buon primo tempo, siamo stati puniti nella ripresa".

Sulla sconfitta

Nel secondo tempo loro hanno continuato con la pressione, noi secondo e terzo gol li abbiamo presi in maniera un po’ leggera. Solo sono forti fisicamente. Dispiace aver preso 4 gol, però l’obiettivo è stato raggiunto e dobbiamo pensare a sabato.
Calciomercato
Come fa la Juventus a permettersi Vlahovic a gennaio?
6 ORE FA

Sulla partita di nuovo

Abbiamo perso troppi palloni cercando di verticalizzare subito. Dobbiamo lavorare e migliorare perché spesso lo facciamo. Queste partite vanno rallentate, perché loro hanno grande tecnica, sono campioni d’Europa.

Su Lukaku, forse era meglio avere un punto di riferimento come all'andata

Non è che ci aveva agevolato averlo contro. E’ che all’andata abbiamo giocato una partita diversa e siamo stati attenti alla fase difensiva per 90 minuti. Stasera l’abbiamo fatto solo per 45.

Su cosa fare adesso

No, una sconfitta così ha bisogno di equilibrio nella valutazione. Sappiamo quali sono i nostri pregi e i nostri difetti, ma può anche fare bene perché sappiamo come lavorare. Dobbiamo riconoscere i nostri limiti, perché ce li abbiamo, ed è giusto riconoscerli. E poi tornare a lavorare con grande serenità. L’obiettivo era comunque il passaggio del turno.

Sul perché di una squadra con 4 centrocampisti centrali

Kulusevski ieri è stato dal dentista e ha avuto un problema, non era in condizione. Dybala aveva solo mezz'ora nelle gambe, non abbiamo perso 4-0 perché hanno giocato solo 4 centrocampisti. Abbiamo fatto anche un buon primo tempo.

Allegri: "Con Lukaku o senza Lukaku è diverso, dovremo adattarci"

Calciomercato
Juve scatenata! Se parte de Ligt in pole c'è Koulibaly
8 ORE FA
Calciomercato
Vlahovic alla Juve: da de Ligt a Dybala, cosa cambia ora
UN GIORNO FA