Distante 11 lunghezze dal primo posto in campionato, la Juventus domani sera a Stamford Bridge proverà almeno a tenersi stretto il primo posto nel girone di Champions League. Per riuscirci è necessario uscire con un risultato positivo contro i campioni d’Europa in carica, già battuti all’andata grazie a un gran gol di Federico Chiesa. Max Allegri rispetto alla partita dell’Olimpico farà qualche cambio di formazione soprattutto dietro, dove Luca Pellegrini lascerà spazio al rientrante Alex Sandro mentre in avanti si rivedrà Dybala anche se il mister non sa quantificare se inserirlo a gara in corso oppure farlo partire dal primo minuto.
Paulo è convocato. Minuti nelle gambe non so quanti ne ha, ma si è allenato con la squadra stamattina, Abbiamo quattro centrali e a centrocampo li abbiamo praticamente tutti. Danilo fuori per due mesi. Davanti abbiamo ritrovato Kean, oggi non c'era Kulusevski perché era dal dentista ma c'è. Bernardeschi è ancora un po’ indietro, Chiellini in settimana sarà a disposizione. Di sicuro posso dirvi che ci sarà Alex Sandro”.

"Vogliamo il primo posto, Chelsea pericoloso anche senza Lukaku"

Champions League
Caos Liverpool-Real, la UEFA si scusa: "Non deve succedere più"
03/06/2022 A 19:20
Ci giochiamo il primo posto contro una squadra che è in testa alla Premier e l'anno scorso ha vinto la Champions. Con Lukaku gioca in un modo diverso di quando non c'è, senza di lui il Chelsea esprime più velocità. Dobbiamo fare partita tecnicamente valida, con lucidità. Per noi test importante. Se confermerò il 4-3-3? E' questione di caratteristiche dei giocatori, paradossalmente sabato abbiamo rischiato molto in contropiede. Ora la classifica è quella che rispecchia la differenza reti, come squadra dobbiamo trovare qualcosa in più. Dobbiamo essere più bravi a giocare senza fretta per cercare il risultato. Anche con la Lazio avremmo dovuto fare più gol su azione, invece abbiamo segnato solo su rigore”.

Manuel Locatelli, Romelu Lukaku e Danilo - Juventus-Chelsea - Champions League 2021-22

Credit Foto Getty Images

"Kean o Morata? Domani uno dei due dal primo minuto..."

"O gioca Kean o gioca Morata, o magari fanno un tempo a testa. Entrambi bene con la Lazio. Se mi manca Ronaldo? Dove è stato è stato è sempre stato il capocannoniere e un accentratore. Ma sicuramente i gol li troveremo. Nei calciatori contano tattica e testa, nell'evoluzione del giocatore però la condizione mentale fa la differenza. McKennie ha ottima base a livello aerobico, sta diventando un giocatore importante”.
CALENDARIO | CLASSIFICHE | MARCATORI | NOTIZIE

Matthijs de Ligt

Credit Foto Getty Images

De Ligt: "Sogno di vincere la Champions con la Juve"

Presente in conferenza stampa anche Matthijs De Ligt che ha parlato dei progressi difensivi della squadra nelle ultime settimane e ha ribadito la sua voglia di tagliare grandi traguardi con la maglia bianconera.
"Sogno di vincere la Champions con la Juventus. Tutti noi sogniamo di vincere la Champions. Proviamo a fare il massimo e vediamo come va, bisogna migliorare partita dopo partita. Per me queste partite sono molto belle da giocare. Il Chelsea con Lukaku o senza è una delle squadre più forti d'Europa. Cambia il modo di giocare con lui o meno ma il Chelsea resta forte, sanno giocare bene senza attaccante, giocano più nello spazio. Sarà difficile senza Lukaku o con Lukaku. Per noi è fondamentale stare molto compatti perché loro hanno molta qualità e sono molto forti in ripartenza. Dobbiamo giocare tranquilli e far la differenza con la nostra tecnica. Bisogna fare una partita dura ed è normale che la Juventus voglia fare cosi. In Champions le partite sono diverse, le squadre ti lasciano più spazio e possiamo ripartire. Giocatori come Chiesa e Morata hanno tanta gamba. Con le piccole abbiamo meno spazio e abbiamo più difficoltà a trovare gli spazi per creare occasioni e fare gol. Dobbiamo migliorare in questo. I segreti della ritrovata stabilità della difesa? Dopo il ritiro abbiamo capito cosa fare per essere da Juventus. Noi dobbiamo soffrire e morire in campo per la Juvetus. Contro la Fiorentina e contro la Lazio abbiamo dimostrato questo spirito. Se voglio rinnovare? Adesso no sto pensando solo le partite che dobbiamo giocare. Dobbiamo rimanere concentrati solo su questo e sulla Juventus".

Allegri: "Nazionale massacrata per un rigore sbagliato"

Champions League
Messi: "Benzema merita il Pallone d'Oro, non ci sono dubbi"
31/05/2022 A 15:56
Champions League
Real Madrid campione d'Europa: tifosi scatenati per la sfilata dei calciatori
30/05/2022 A 10:44