Inizia come peggio non poteva immaginare l’avventura di Roberto De Zerbi in Champions League alla guida dello Shakhtar Donetsk. Il 42enne tecnico bresciano ex Sassuolo e Benevento rimedia un incredibile 2-0 sul campo dello Sheriff Tiraspol, che alla prima partecipazione alla fase a gironi della Coppa Campioni centra un successo storico, visto che mai prima di questa sera una formazione moldava era nemmeno arrivata a giocarsi su un simile palcoscenico. Eroi del successo della formazione della Transnistria, Adama Traoré e Momo Yansane che regalano allo Sheriff tre punti che proiettano momentamente i moldavi in vetta al girone D. Nell’altro match delle 19:00 tutto facile per il Borussia Dortmund di Marco Rose che espugna il campo del Besiktas 2-1 grazie alle reti di Bellingham e del solito Erling Haaland (al 21° sigillo in UCL in 17 partite!).

Sheriff Tiraspol-Shakhtar Donetsk 2-0 (16’Traoré, 62’ Yansane)

Champions League
Messi, CR7, le italiane: le 10 domande alla Champions
14/09/2021 A 06:33
Alla Bolshaya Arena di Tiraspoli tifosi dello Sheriff vivono una serata da raccontare ai nipotini di quelle così perfette quasi nemmeno nei sogni. La squadra di Jurij Vernydub con una gara difensivamente organizzata irretisce gli ucraini che pagano i troppi errori difensivi e la serata da urlo di Cristiano autore di due assist. Moldavi in vantaggio al 16’ con un’acrobatica girata di Adama Traoré che trafigge un Pyatov non esente da colpe (pur violento il tiro di Traoré era centrale e tutt’altro che imparabile). Lo Shakhtar alza il baricentro ma al 62’ subisce il gol che indirizza definitivamente la partita: altra discesa di Cristiano sulla sinista, cross al centro che da due passi il neoentrato Yansane, colpevolmente libero, imbuca comodamente in rete. Lo Shakhtar cerca il forcing in avanti ma a negare tutto ci pensa il portiere di casa Athanasiadis, autore di due interventi prodigiosi sull’1-0, e la mira rivedibile dei vari Marlos, Lassina Traoré e Pedrinho che si divorano tre potenziali palle gol.

Erling Haaland esulta insieme a Jude Bellingham

Credit Foto Getty Images

Besiktas-Borussia Dortmund 1-2 (20’ Bellingham, 45+3’ Haaland; 90+4’ Montero)

Inizia con un prezioso successo esterno al Vodafone Park di Istanbul l’avventura del Borussia Dortmund nel girone C. La squadra di Yalcin, con l’ex juventino Pjanic in regia e l’ex Batshuayi unica punta, gioca un’ottima partita ma soccombono contro un Borussia cinico e più esperto, nonostante l’età media di tanti suoi giocatori in rosa. Gialloneri in avanti con Bellingham, che sblocca il match al 20’ con un destro sul primo palo ben assistito da Meunier. La squadra di Rose va vicinissima al raddoppio con Haaland e Reus ma prima della pausa trova il raddopio proprio con il solito gigante norvegese al 21° gol in 17 incontri. Il raddoppio del norvegese taglia le gambe a padroni di casa, che nella ripresa rischiano di subire anche a più riprese il 3-0 con Haaland e il neoentrato Moukoko. Nei minuti di recupero il gol della bandiera dei turchi con Montero, sugli sviluppi di una punizione battuta da Pjanic.

Inter, le avversarie nel Girone D di Champions League

Champions League
Ronaldo è il calciatore più pagato al mondo: l'ex Juve davanti a Messi
22/09/2021 A 17:19
Champions League
Tribunale di Madrid contro la UEFA: "Tolga sanzioni a Juve, Real e Barça"
20/09/2021 A 19:20