Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l'ex rossonero Kakà ha parlato del Milan in vista della partita contro il Liverpool:"Sarà durissima, ma ci sono tutti gli ingredienti per una grande prestazione. C’è Ibra che torna quasi quarantenne, ci sono tanti giovani talenti che potranno misurarsi con un avversario di altissimo livello. Sarà un test importante per tutti, anche per la società che avrà modo di capire su quali elementi contare nei prossimi anni. Ci sono tante variabili da considerare, peseranno il ritorno così atteso e il fatto che Pioli non abbia mai affrontato la fase finale di Champions. Ma se il Milan sarà solido e compatto come domenica, ci divertiremo. Ibra, Kjaer e Giroud indicheranno la strada, la qualità in rosa non manca. E poi il Milan torna con una fame diversa: il Liverpool ha già vinto e si conferma in alto da anni, ma l’entusiasmo di chi sogna di giocare questo torneo da tanto tempo può fare la differenza".
Zlatan è storia anche senza Pallone d'Oro
Serie A
Pioli: "Scudetto? Serve uno sforzo enorme, proviamoci"
9 ORE FA

Obiettivo ottavi

"Non vedo grande differenza nel girone, possono giocarsela alla pari con tutte e passare il turno. Poi vedremo, dagli ottavi in poi è quasi impossibile trovare avversarie facili. Di sicuro chi sopravvivrà a questo girone avrà qualcosa in più delle altre".

Milan da scudetto?

"Penso che possa essere la volta buona. Ha continuità, mentre le altre hanno perso qualcosa. La Juve non ha più Ronaldo, l'Inter dovrà distribuire le risorse senza Lukaku. Con Ibra e Giroud penso si possa arrivare davanti alla fine".

Su Brahim Diaz e Messias

"Brahim mi piace molto, è già maturato e potrà fare ancora strada. Sono curioso di vedere come si approccerà al Liverpool: gol e assist contano, ma la personalità di più. Di Messias mi affascina la storia. Sono felice che al Milan ci sia di nuovo un brasiliano".

Su Donnarumma

"Ha fatto una scelta personale e non entro nel merito, ma credo che sia una questione professionale: non puoi andare via dal Milan solo perché guadagnerai di più altrove. Calabria e Tonali in futuro potranno essere quello che sono stati per me Maldini, Costacurta, Gattuso e gli altri italiani".

Chi segna contro il Liverpool?

"Ibrahimovic".

Milan, le avversarie nel Girone B di Champions League

Serie A
Le pagelle di Milan-Venezia 2-0: la dura legge di Theo
10 ORE FA
Serie A
Il Milan non sbaglia: 2-0 al Venezia firmato Diaz e Theo
12 ORE FA