Prezzi alti, ovunque, ma in Italia meno esagerati rispetto ad altri Paesi. La protesta dei tifosi del Milan ha portato il club rossonero a rivedere le tariffe (inizialmente folli) prima dell’esordio casalingo con l’Atletico Madrid, la Juventus rimane in linea con l’epoca pre Covid, l’Inter non eccede nei costi, l’Atalanta non ha ancora comunicato le cifre, ma non dovrebbe penalizzare più di tanto i propri tifosi rispetto alla Serie A. Dopo un anno e mezzo il pubblico potrà tornare a vedere le partite di Champions League in tutta Europa e, pur con capienza ridotta, gli stadi torneranno a riempirsi di appassionati nelle notti europee. Ma a che prezzo? Il rischio che ci fossero rincari diffusi dopo il lungo stop era alto, ma in linea di massima nessun club ha esagerato con gli aumenti. Cifre alte, ma simili a quelle della stagione 2019/20.

Calendario e risultati

Champions League, calendario e risultati
Champions League
Ronaldo è il calciatore più pagato al mondo: l'ex Juve davanti a Messi
15 ORE FA

Le italiane: Juventus nella norma, l’Inter non rincara

Lo Stadium bianconero ha sempre avuto prezzi abbastanza alti, considerando anche la capienza inferiore rispetto ad altri top club. Per la sfida casalinga contro il Chelsea il listino della Juve indica cifre che vanno dai 52 euro della tribuna sud o nord ai 210 della tribuna est centrale (l'ottavo con Lione prima che scoppiasse la pandemia variava da 60 a 250 euro). Niente di trascendentale o quantomeno nulla di clamorosamente più alto rispetto al girone di due anni fa. L'Inter per la sfida interna contro il Real Madrid ha fissato i prezzi in una fascia compresa tra i 350 euro di massima della poltroncina rossa centrale ai 35 del terzo blu. Un po’ più alti rispetto al campionato, ma allineati a un big match come quello contro i Blancos (l'abbonamento per le tre gare del girone 2019/20 partiva dai 135 euro ed arrivava a 750).
SquadraPrezzo minimoPrezzo massimo
Barcellona89375
Chelsea75227
Juventus52210
Milan39425
Inter35350
Bayern Monaco35130
Liverpool1070

Il caso Milan: dopo le proteste tagliati i prezzi

Chi ha dovuto intervenire e cambiare la scelta iniziale è stato il Milan. Per il match dei rossoneri in Champions League contro l'Atletico Madrid del 28 settembre tagli dei prezzi fino al 50% rispetto alle tariffe pubblicate originariamente, il tutto dopo le polemiche dei tifosi. Il club si è visto costretto a bloccare la vendita dei tagliandi e il CEO Ivan Gazidis ha dovuto scrivere una lunga lettera ai tifosi, assicurando che i prezzi sarebbero stati adeguati. Così si è passati dai 119 euro ai 54 per il secondo anello, fino ad arrivare ai 39-44 euro (inizialmente 69) dei terzi anelli. La tribuna d’onore rossa, la più alta come fascia, costerà 425 euro (costava 490 euro prima).
https://i.eurosport.com/2021/09/09/3215921.jpg

Le altre: prezzi bassi in Inghilterra, folli in Spagna

E all’estero come si sono organizzati? I prezzi più bassi si trovano paradossalmente in Inghilterra, visto che ad Anfield per vedere la Champions dal vivo bastano dalle 9 sterline (posti in piedi) alle 59, ovvero dai 10 ai 70 euro circa. Molto basse le cifre anche all'Etihad Stadium del Manchester City: i costi variano dalle 20 alle 45 sterline, cioè dai 23 euro ai 53 euro circa. Dalle 65 alle 195 sterline invece per Chelsea-Zenit, ovvero dai 75 ai 227 euro. In linea con l’Italia la Germania: all'Allianz di Monaco di Baviera i prezzi per la Champions League oscillano dai 35 ai 130 euro. Folli invece per adesso quelli delle spagnole: entrando sul sito dell’Atletico Madrid si scopre che per assistere alla partita con il Porto di mercoledì 15 settembre al Wanda Metropolitano si spendono dai 125 ai 275 euro. Dagli 89 ai 365 euro invece è la fascia fuori mercato del Camp Nou: la super sfida del 14 settembre contro il Bayern Monaco è un lusso che si possono permettere davvero pochi tifosi del Barcellona.

Juventus, le avversarie nel Girone H di Champions League

Champions League
Tribunale di Madrid contro la UEFA: "Tolga sanzioni a Juve, Real e Barça"
20/09/2021 A 19:20
Champions League
Segna in Champions e suo padre muore poco dopo: la triste notte di Aké
16/09/2021 A 16:05