Junior Messias ha scelto una notte di gala per ritagliarsi un ruolo da protagonista nel Milan. Ha messo la firma sul primo successo stagionale dei rossoneri in Champions League con un'incornata perfetta per il gol dell'1-0 che ha steso l'Atletico Madrid di Simeone a casa sua, nella bolgia infernale del Wanda Metropolitano. Smaltita l'euforia per una rete che entra di diritto tra le pagine rossonere più belle degli ultimi anni, Pioli ha ora il dovere di sfruttare al meglio il 30enne brasiliano che prima dell'exploit di Madrid - complice qualche infortunio di troppo - non aveva certo convinto. In conferenza stampa alla fine del match contro l'Atletico, il tecnico del Milan lo ha detto in modo esplicito: "Messias è un giocatore che ha caratteristiche diverse dagli altri, ci darà soddisfazioni. Non è qui per caso". Cerchiamo di capire in che modo l'ex Crotone può diventare un'arma in più a livello tattico per il Milan.

In mezzo nella linea dei trequartisti

Champions League
Gioia Messias: "Da ex fattorino, questa la consegna più bella"
24/11/2021 A 22:49
Inserito a metà ripresa a Madrid per dare maggiore vivacità e imprevedibilità al Milan negli ultimi trenta metri, Messias ha offerto un contributo molto importante quando ha agito in posizione centrale. L'azione del gol è nata e si è conclusa in quella zona del campo, ma non solo. Il numero 30 rossonero si è distinto per un paio di accelerazioni palla al piede - sempre in posizione centrale - che hanno creato superiorità numerica e hanno costretto gli avversari a ricorrere al fallo. In virtù di queste caratteristiche, quindi, Messias si candida a recitare il ruolo di alternativa a Brahim Diaz consentendo a Krunic di arretrare nei due di metà campo.

Esterno destro

Messias è perfettamente in grado di giocare anche sulla corsia di destra a piede invertito. Ama accentrarsi e calciare col sinistro, ma non disdegna di puntare il fondo e crossare anche col destro. È più offensivo rispetto a Saelemaekers, titolarissimo con Pioli. Soprattutto in partite complicate da sbloccare e contro avversari chiusi, uno con le caratteristiche di Messias potrebbe fare molto comodo a Pioli.

Lo stacco vincente di Junior Messias in Atletico Madrid-Milan - Champions League 2021-22

Credit Foto Getty Images

Seconda punta / jolly offensivo

Il movimento in occasione del gol all'Atletico e, qualche minuto prima, l'iniziativa sulla sinistra sfociata nella clamorosa palla gol fallita da Bakayoko dimostrano che all'occorrenza Junior Messias (oltre a spostarsi sull'altra fascia) può agire anche da seconda punta in appoggio a Ibrahimovic o a Giroud. Pioli raramente ricorre a un modulo con 2 attaccanti, ma l'infortunio del francese ex Arsenal e la necessità di non forzare il minutaggio di Ibra potrebbero indurre il tecnico a studiare soluzioni diverse nel prosieguo della stagione. E il Messias visto al Wanda Metropolitano si candida a diventare una risorsa preziosa.

Pioli: "Giroud si è fatto male al flessore, non ci voleva"

Champions League
Le pagelle di Atletico-Milan 0-1: Messias e redentore!
24/11/2021 A 22:03
Champions League
Il Milan è vivo! Gioia Messias all'87', Atletico battuto 1-0
24/11/2021 A 19:19