La UEFA fa un passo indietro dopo una lunga battaglia e cancella i procedimenti nei confronti di Juventus, Barcellona e Real Madrid, ultime società che non si erano tirate indietro dopo l'annuncio della nascita della Superlega, Lega alternativa che andava a collidere con gli interessi della UEFA stessa.
In seguito allo stato dei procedimenti contro FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF, riguardo a una potenziale violazione del quadro normativo UEFA in relazione alla cosiddetta "Super League", la Corte d'Appello UEFA ha dichiarato oggi chiuso il procedimento e nullo, come se non fosse mai stato aperto.
Serie A
Locatelli-Pellegrini, la meglio gioventù azzurra a confronto
IERI A 18:06
Nella Superlega erano coinvolti anche altri club (tra cui Milan e Inter), ma tutti, a parte i tre già nominati, si erano tirati indietro alle prime minacce di sanzioni da parte della UEFA, lasciando di fatto le due società spagnole e quella torinese da sole in questo progetto nato e scomparso nel giro di poche ore.
Il provvedimento era già stato sospeso a giugno, ora è arrivata la rinuncia definitiva da parte della federcalcio europea perché, come riporta Tuttosport, se il presidente Aleksande Ceferin avesse deciso di portare avanti questa battaglia legale dopo la sospensione da parte del Tribunale di Madrid, avrebbe rischiato l'incriminazione per il reato di disobbedienza all'autorità giudiziaria,

Ceferin: "Agnelli persona immorale, per me era un amico"

Serie A
Juventus-Roma: probabili formazioni e statistiche
IERI A 09:28
Serie A
Contusione alla caviglia per Abraham: "Juve? Posso farcela"
13/10/2021 A 20:17