Vigilia di Champions in casa nerazzurra con l'Inter che martedì sera affronterà a San Siro il Barcellona di Xavi. Gli uomini di Simone Inzaghi proveranno a rialzare la testa dopo il secondo ko consecutivo in campionato e tentare il tutto per tutto contro i catalani per provare a qualificarsi agli ottavi. Ecco le parole dell'allenatore nerazzurro:
"Ieri abbiamo fatto allenamento intenso per chi non ha giocato, analizzeremo la gara con la Roma e andremo nel particolare per la gara di martedì, veniamo da un momento difficile, sabato abbiamo fatto una buona gara per quello che si è visto in campo avremmo meritato altro, ma dobbiamo fare di più. La stagione si cambia con le vittorie e i risultati, a San Siro abbiamo una grande opportunità, incontriamo una delle migliori squadre d'Europa, ha perso a Monaco, ma hanno qualità altissime, dovremo fare una gara di corsa e determinazione"

Sui singoli

Mondiali
Song: "Onana ha chiesto di andare via, lo abbiamo accontentato"
28/11/2022 ALLE 13:50
"Lautaro stamattna ha fatto un esame in cui non si è evidenziato nulla. Ha chiuso la partita affaticato, oggi farà un allenamento parziale e vedremo in che condizioni sarà, è da valutare. Correa sta bene, avremo 11 gare ogni tre giorni che spero di poter affrontare con la rosa al completo, Brozovic e Lukaku non ci saranno per un altro po' ma abbiamo giocatori per sostituirli. Col Barça giocherà Onana, ma valuterò gara per gara per il portiere".

Sul Barcellona

"Il Barcellona è una squadra forte e completa, insieme al City e al Bayern, offre il miglior calcio europeo. Sappiamo l'importanza della gara, la classfica è aperta, abbiamo un girone proibitivo ma ce lo giocheremo con tutte le nostre forze. Abbiamo già pagato col Bayern nonostante una buona gara abbiamo perso perchè non siamo stati dentro la partita nei momenti chiave, avremmo dovuto sfruttare meglio le opportunità e sappiamo che domani sarà una gara di sofferenza, dovremo limitarli e colpire nel momento giusto".

Sulle aspettative

"Credo che bisogna aspettarsi di più da tutti, Asllani ha fatto una buona gara, vedremo domani ma è pronto per giocare anche domani".

Sulla scelta di non puntare su Dybala e sull'esonero

"Non decido io, c'è una proprietà con la quale lavoriamo e decidiamo, si è fatta una scelta tra Dybala e Lukaku ed è stata una scelta condivisa. Gli allenatori dipendono sempre dai risultati".

Inzaghi: "Dove alleno io aumentano i ricavi e arrivano i trofei"

Calciomercato
🗞 La Juve blinda Locatelli fino al 2027 e pensa a Gvardiol e Ndicka
22/11/2022 ALLE 06:38
Mondiali
🗣 Calcio360, speciale Mondiali: ogni giorno su Twitch, parlane con noi!
21/11/2022 ALLE 10:49