Juventus-Benfica, match valido per il secondo turno del gruppo H di Champions League, è terminato 2-1 in favore degli uomini di Schmidt. Massimiliano Allegri aveva cerchiato col pennarello rosso l'appuntamento con i lusitani, battezzandolo come uno scontro diretto per il secondo posto. Ebbene, missione fallita: all’Allianz Stadium la Juventus si sgretola progressivamente, preda dei soliti fantasmi. Milik suona la carica al 4’, ma non basta: i portoghesi sfruttano un rigore per rimettersi in carreggiata e finiscono per dominare nella ripresa. Il secondo tonfo europeo, dopo quello al Parco dei Principi contro il PSG, tiene i bianconeri ancorati al fondo del girone a quota zero punti mentre i "diretti concorrenti” volano a punteggio pieno. Girone che sembra già, in parte, compromesso: ora il margine d’errore è praticamente nullo, e l’eventualità di dover fare punti contro la corazzata di Mbappé nel match di ritorno turberà ulteriormente la nottata di Allegri.
LE PAGELLE DEL MATCH

Miretti durante Juventus-Benfica - Champions League 2022/2023

Credit Foto Getty Images

Serie A
Juventus-Bologna: probabili formazioni e statistiche
UN GIORNO FA
I bianconeri azzannano la partita sin dai primi minuti,sfondando al 4’ con il solito Milik: pennellata su punizione di Paredes, il polacco vola e infila all’angolino di testa. Galvanizzata dal vantaggio, la Juve di Allegri non molla il piede dall’acceleratore per una buona mezz’ora, salvo poi sfilacciarsi troppo. Il centrocampo concede praterie per le ripartenze dei portoghesi, che prima bussano col palo di Rafa Silva, poi pareggiano dal dischetto con Joao Mario al 43’. Colpevole Fabio Miretti, che in area rifila un pestone fuori tempo a Ramos.
Nella ripresa gli uomini di Allegri accennano una reazione, ma finiscono per venire traumatizzati dal 2-1 firmato Neres, puntuale nel ribadire in porta un tiro respinto da Perin. A quel punto, lo spirito della Vecchia Signora si estingue drasticamente: il Benfica bombarda la porta bianconera, chiamando Perin e Bonucci a un paio di miracoli. La Juve potrebbe persino pareggiare nell’ultima porzione di gara, ma manca di lucidità sototoporta: Kean centra il palo, il guardalinee strozza l’esultanza di Vlahovic che aveva insaccato l’illusorio 2-2, poi Bremer spara alto a tu per tu col portiere. La gara termina tra i fischi dello Stadium: tutto il gruppo bianconero si unisce sotto la curva, ad incassare la contestazione.
Champions League 2022-2023, le classifiche aggiornate dei gironi | Champions League 2022-2023, calendario e risultati | Champions League 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata

Tabellino

JUVENTUS-BENFICA 1-2
JUVENTUS (3-5-2): Perin; Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado (58’ De Sciglio), McKennie, L.Paredes, Miretti (58’ Di Maria), Kostic (71’ kean); Milik (71’ Fagioli), Vlahovic. All. Allegri
BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Bah, Antonio Silva, Otamendi, Grimaldo; Fernández (81’ Aursnes), Florentino Luís; Neres (81’ Chiquinho), João Mário (86’ Draxler), Rafa Silva (86’ Goncalves); Gonçalo Ramos (81’ Musa). All. Schmidt.
Arbitro: Felix Zwayer.
Gol: 4’ Milik (J), 43’ Joao Mario (B) rig., 56’ Neres (B)
Assist: Paredes (J)
Ammoniti: Bah (B), Miretti (J), Perin (J), Joao Mario (B), Paredes (J), Luis (B)

Juventus-Benfica, Champions League 2022-2023: João Mario (Benfica) realizza il rigore dell'1-1 (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 10 momenti chiave

4’ - GOL! MILIK, CHE PARTENZA PER LA JUVE! Pennellata su punizione di Paredes, Milik anticipa tutti di testa e infila nell'angolino.
27’ - PERIN SU RAMOS!!! Gran servizio di Neres per Gonçalo Ramos che prova a schiacciare di testa, ma va centrale e Perin risponde presente
40’ - PALO DI RAFA SILVA! Si sfilaccia la Juventus! Il Befica riparte in tre contro tre, Rafa Silva dal limite stampa una conclusione sul palo con Perin immobile.
43’ - GOL! JOAO MARIO PAREGGIA SU RIGORE. Esecuzione perfetta, sotto l'incrocio. Perin intuisce ma non para.
51’ - VLACHODIMOS VOLA SU MILIK! Il siluro del polacco a difesa scoperta viene disinnescato in angolo dal portiere con un volo plastico.
56’ - GOL! NERES RIBALTA IL RISULTATO, 2-1 BENFICA! Ramos si intrufola nello stretto, l'intervento di Bremer apparecchia sui piedi di Rafa Silva una conclusione che Perin riesce a disinnescare con ottimi riflessi, ma sulla respinta piomba Neres. L'ex Ajax insacca a portiere battuto.
61’ - BONUCCI SALVA TUTTO! Su calcio da fermo Bah si trova la palla a un passo dalla porta, ma il difensore bianconero respinge il suo tiro di punta!
71’ - PALO DI KEAN! Il suo tiro-ccross sbatte sul legno. Poi Di Maria a rimorchio scaglia un tiro troppo debole.
84’ - VLAHOVIC SEGNA, MA E' FUORIGIOCO! Si alza subito la bandierina del guardalinee. Super giocata di Di Maria, che aveva servito l'incursione di De Sciglio. Vlahovic aveva appoggiato in rete sul cross dell'azzurro, ma la posizione è chiaramente irregolare.
88’ - BREMER SI DIVORA UN GOL! Cross incredibile di Di Maria, che pesca Bremer nel cuore dell'area di rigore. Il brasiliano controlla ma spara alto a tu per tu col portiere.

Il momento social

La statistica chiave

La Juventus ha perso le prime due partite della fase a gironi di una campagna di UEFA Champions League per la prima volta in assoluto.

Il migliore

Rafa SILVA 7,5: un palo clamoroso, l'assist vincente a David Neres, catalizzatore del gioco dei lusitani. La bandiera del Benfica è un autentico spettacolo.

Il peggiore

Juan CUADRADO 4,5: il peggiore in assoluto. E, a causa del suo atteggiamento, la Juve ha pagato caro prezzo. Sull'1-0 si mostra egoista a dismisura, gettando alle ortiche due occasioni d'oro in penetrazione, incaponendosi palla al piede e andando sistematicamente a sbattere contro l'avversario, al posto di servire facilmente i propri compagni.

Ancelotti: "Casemiro? Persona squisita, gli auguriamo il meglio"

Serie A
Allegri pensa al 3-4-1-2 per il rilancio della Juve: pro e contro
IERI ALLE 13:17
Serie A
Le 7 domande alla Serie A alla ripresa dopo la sosta
IERI ALLE 08:30