Juventus-Benfica, match valido per il gruppo H della seconda giornata di Campions League 2022-2023, è terminato sul punteggio di 1-2, frutto delle reti di Arkadiusz Milik, João Mario (su rigore) e Ruben Neres. La gara è stata arbitrata dal fischietto tedesco Felix Zwayer. Con questo risultato la Juventus resta a 0 punti nel gruppo H, gli stessi del Maccabi Haifa. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Champions League 2022-2023, le classifiche aggiornate dei gironi | Champions League 2022-2023, calendario e risultati | Champions League 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Juventus

Champions League
Juventus-Benfica, moviola: annullato un gol a Vlahovic
14/09/2022 ALLE 20:04
Mattia PERIN 6: incolpevole sui gol subiti. Anzi, sul secondo aveva pure tentato di salvare capra e cavoli.
Gleison BREMER 5,5: prova a suonare la carica là davanti, in cui a fine gara si mangia un gol clamoroso. Là dietro, al fianco di Bonucci, non convince ancora del tutto.
Leonardo BONUCCI 5: qualche buon intervento di recupero, vero. Ma anche tanti svarioni e marcature dimenticate. L'attenzione che chiede ai propri compagni dovrebbe dimostrarla lui per primo.

Bonucci e Joao Mario durante Juventus-Benfica - Champions League 2022/2023

Credit Foto Getty Images

DANILO 5,5: la grinta c'è, ma a volte si dimentica del pallone, dimostrandosi eccessivamente svagato.
Juan CUADRADO 4,5: il peggiore in assoluto. E, a causa del suo atteggiamento, la Juve ha pagato caro prezzo. Sull'1-0 si mostra egoista a dismisura, gettando alle ortiche due occasioni d'oro in penetrazione, incaponendosi palla al piede e andando sistematicamente a sbattere contro l'avversario, al posto di servire facilmente i propri compagni.
Dal 58' Mattia De Sciglio 6: entra in campo col piglio giusto, servendo a Vlahovic il pallone del 2-2. Ma partendo in posizione di offside.
Weston McKENNIE 5: parte energico nel primo tempo. Durante la ripresa ne combina di tutti i colori, mandando a correre a vuoto Vlahovic e dimenticandosi di poter dialogare con un certo Di Maria...
Leandro PAREDES 5,5: la sintesi del Paredes visto fin qui in maglia bianconera. Dotato di numeri illuminanti (come il cross su punizione per il gol di Milik), ma capace altresì di erroracci clamorosi in fase di controllo della sfera.
Fabio MIRETTI 6: uomo ovunque nella metà campo bianconera. Poi la luce si spegne in occasione del fallo di rigore, che cambia l'inerzia della partita. Nell'occasione è davvero sfortunato: rialzandosi dopo un contrasto, praticamente senza accorgersene, finisce per rifilare un pesto all'accorrente (e furbo) Gonçalo Ramos.

Miretti durante Juventus-Benfica - Champions League 2022/2023

Credit Foto Getty Images

Dal 58' Angel Di Maria 6,5: un paio di giocate illuminanti, tra cui l'apertura per De Sciglio (che parte però in offside). A questa Juve, serve Di Maria sempre. Sempre e comunque.
Filip KOSTIC 6: bene, ma solo nel primo tempo. Incui, dal suo presidio mancino, mette al centro tanti palloni utili. Si spegne nella ripresa.
Dal 70' Moise Bioty Kean 6: pronti, via e sunito un paolo, con un bel destro basso a giro.
Arkadiusz MILIK 7: va in cielo in occasione del gol al 4' ed è l'unico che arriva puntuale sul pallone, là davanti. Una delle poche certezze, fin qui, per Massimiliano Allegri.

Milik esulta per il gol in Juventus-Benfica - Champions League 2022/2023

Credit Foto Getty Images

Dal 70' Nicolò Fagioli 6: buona personalità nonostante entri in un momento della gara piuttosto delicato.
Dusan VLAHOVIC 5: come spesso gli accade, a lungo andare si fa prendere dalla frenesia e, là davanti, finisce per fare sempre la giocata sbagliata.
Mister Massimiliano ALLEGRI 5: solita Juve. Di quella che, quando parte bene, poi perde inesorabilmente smalto e si fa rimontare se non ribaltare. A questo punto, il problema della squadra può essere anche di tipo mentale. Senza dimenticarsi della sfilza delle assenze che ancora attanaglia la rosa bianconrea.

Le pagelle del Benfica

Odysseas VLACHODIMOS 6: para in maniera poco ortodossa una conclusione di Milik nel corso della ripresa. Per il resto, gol a parte del polacco, non viene quasi mai chiamato a interventi eccezionali.
Alexander BAH 5,5: sulla destra non è sempre lucido e spesso finisce per perdere l'uno contro uno con Miretti.
Antonio SILVA 5,5: soffre parecchio Milik. A poco a poco si riprende.
Nicolas OTAMENDI 6,5: grande leader della difesa del Benfica. L'ex Manchester City mantiene la calma e, sui calci piazzati a favore, in proiezione offensiva, è un pericolo costante.
Alejandro GRIMALDO 6,5: gran percussionista della corsia mancina ospite.
Enzo FERNANDEZ 7: partidazo in mediana dell'ex River Plate, che sembra avere la calamita ai piedi.
Dall'81' Fredrik Aursnes: sv.
Florentino LUIZ 6,5: gara diligente in fase di interdizione. Senza sbavature.
David NERES 7: palleggiatore nato. E che guizzo! Al 10' della ripresa si fa trovare pronto per depositare la sfera alle spalle di Perin.
Dall'81' Chiquinho: sv.
João MARIO 7: punto di riferimento del Benfica in fase nevralgica. L'ex Inter dona tranquillità in fase di costruzione e si dimostra particolarmente freddo dal dischetto.

Juventus-Benfica, Champions League 2022-2023: João Mario (Benfica) realizza il rigore dell'1-1 (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Dall'86' Julian Draxler: sv.
Rafa SILVA 7,5: un palo clamoroso, l'assist vincente a David Neres, catalizzatore del gioco dei lusitani. La bandiera del Benfica è un autentico spettacolo.
Dall'86'Diogo Gonçalves: sv.
Gonçalo RAMOS 6,5: ha il grande merito (e la furbizia) di andarsi a conquistare il calcio di rigore che cambia completamente l'inerzia della partita.
Dall'82' Petar Musa: sv.
Mister Roger SCHMIDT 7: il suo Benfica è ordinato, solido in ogni reparto e dotato della giusta fantasia. Vittoria meritata.

Allegri stuzzica l'ambiente: "Alla Juve ci spazientiamo troppo presto"

Champions League
Juve, altra notte da dimenticare: il Benfica rimonta 2-1 e complica il girone
14/09/2022 ALLE 18:44
Serie A
Juventus-Bologna: probabili formazioni e statistiche
20 ORE FA