Il Bayern Monaco si è imposto a San Siro dimostrando una netta superiorità rispetto all’Inter di Simone Inzaghi. Il risultato finale poteva essere persino più pesante, se non ci fosse stato un ottimo Onana tra i pali. Quel che è certo è che la vittoria dei bavaresi non è mai stata in discussione. Tra i protagonisti della sfida, valevole per la prima giornata di Champions League, c’è anche Matthijs De Ligt. Il difensore centrale ex Juventus in coppia con Lucas Hernandez ha arginato senza faticare il potenziale offensivo dei nerazzurri, in particolare ha annullato Edin Dzeko. Dopo la gara, ai microfoni di Sky, è tornato a parlare delle differenze tra il calcio in Italia e in Germania: “Gli allenamenti sono duri in entrambi i Paesi. In Italia fai più tattica e più schemi, meno intensità. In Germania si lavora tanto sullo sprint”. Ha poi aggiunto: “All’inizio ho avuto qualche difficoltà con il lavoro di intensità che abbiamo fatto al campo ma ora ho trovato una condizione buona”.
Il difensore olandese non è nuovo a dichiarazioni di questo tipo. Appena dopo la cessione al Bayern Monaco, in un’intervista aveva svelato di aver scelto la Juventus per Sarri, pensando così di giocare un calcio più offensivo. C’era stata persino una reazione di Leonardo Bonucci, che aveva parlato di “mancanza di rispetto”. E De Ligt si difese sostenendo di aver detto quello che pensavano tutti. Infine, il tema allenamenti, era già emerso tramite il suo nuovo tecnico Julian Nagelsmann che in una conferenza stampa riportò le parole del giocatore, che gli disse di non essersi mai allenato così duramente nel periodo juventino.
Serie A
Bonucci e il rispetto di De Ligt: la morale del neo-capitano era necessaria?
24/07/2022 ALLE 08:25

Inzaghi: "Onana dal 1'? Una scelta, col Torino gioca Handanovic"

Serie A
Bonucci: "Juve da scudetto, De Ligt ha mancato di rispetto"
23/07/2022 ALLE 06:54
Bundesliga
De Ligt condanna il Bayern al pareggio: suo il fallo da rigore al 90'
12/09/2022 ALLE 09:50