Dopo tre giornate il Napoli è primo a punteggio pieno nel girone A di Champions League grazie a dei risultati incredibili. Il presidente Aurelio De Laurentiis in totale estasi ha definito la sua squadra “cosmica”. I partenopei effettivamente hanno collezionato prestazioni molto positive, che sono state notate da tutti. 4-1 al Liverpool vicecampione d’Europa, 3-0 ai Rangers finalisti dell’Europa League e l’apice è stato raggiunto ieri sera ad Amsterdam con un 6-1 all’Ajax campione d’Olanda. Avversari massacrati, manco fossero formazioni qualunque. Un gioco di squadra che impressiona per come valorizza ogni singola individualità. In questo avvio, se si considerano anche gli incontri di Serie A, ogni giocatore ha dato infatti il suo contributo. Dall’eccezionale Kvaratskhelia a Raspadori, bomber oltre i confini, passando per un centrocampo monumentale e una difesa rocciosa anche senza Koulibaly. Nessuno però si attendeva di vedere il Napoli così in alto né in Italia né tantomeno in Europa. Soprattutto per il mercato in uscita molto importante che ha visto partire Koulibaly, Insigne, Ospina, Mertens e Fabian Ruiz. Gli azzurri sono quindi una piacevole sorpresa di questi primi mesi, un’outsider che stavolta potrebbe persino rimanere competitiva fino a fine stagione.

L’EUROPA AI PIEDI DEL NAPOLI

Champions League
"Napoli divino" e "Cuore Inter": i quotidiani celebrano la notte europea
05/10/2022 ALLE 06:44
Nel nostro paese ci siamo accorti dell'enorme potenziale del gruppo di Spalletti, ma all'estero cosa pensano di Zielinski&co.? Per comprendere la percezione degli appassionati di calcio nel resto d’Europa, abbiamo interrogato i nostri colleghi delle redazioni di Germania, Olanda, Spagna, Francia e Inghilterra.
Il Napoli ha collezionato risultati straordinari in Champions League. È la principale sorpresa in Europa? Vi aspettavate questa partenza?
I nostri colleghi sono abbastanza allineati su questa risposta. Per tutti il Napoli è una delle sorprese dell’avvio di Champions League e in pochi se l’aspettavano. Soltanto i francesi credevano che dopo il mercato estivo avrebbe giocato bene, anche se forse non così bene, soprattutto contro avversari come il Liverpool. Per i tedeschi è addirittura l’exploit più grande, mentre gli inglesi ci tengono a menzionare anche il Club Brugge (anch’esso a 9 punti). Gli olandesi, infine, che hanno assistito in prima persona al tripudio di gol dei partenopei ad Amsterdam hanno detto che vorrebbero vedere la tattica e l’intensità degli azzurri nell’Ajax, che ritengono sia invece alla fine di un ciclo di successi e non più una squadra competitiva in Europa.
Quali giocatori del Napoli vi hanno stupito maggiormente?
Ci aspettavamo un en-plein per Kvaratskhelia, invece sono diversi i giocatori che hanno impressionato i nostri colleghi, sebbene il georgiano sia stato menzionato praticamente da tutti. Per gli olandesi, Kvara era praticamente al parco giochi contro l’Ajax. Per i tedeschi i paragoni con Maradona sono affrettati, anche se come “rookie” ha avuto un grande impatto ed ha dimostrato di essere ben inserito. Per gli spagnoli anche Raspadori è una sorpresa, mentre Zielinski e Anguissa erano già più conosciuti. Il camerunese è l’uomo che è saltato più all’occhio di inglesi e francesi, visto che al Fulham e al Marsiglia non aveva raggiunto livelli così alti. Non si aspettavano quindi grandi cose da lui.
Mancano tre partite alla fine della fase a gironi, credete che il Napoli si qualificherà agli ottavi come prima? O il Liverpool riuscirà a rimontare?
La qualificazione agli ottavi non è in dubbio secondo i nostri colleghi. Il Napoli passerà al turno successivo insieme al Liverpool, che a detta degli inglesi sta soffrendo i postumi della stagione scorsa, molto dispendiosa e per questo non riuscirà a rimontare la formazione di Spalletti. Quasi tutti sottolineano anche che i partenopei sono avvantaggiati per la vittoria del girone per la differenza reti, grazie alla quale potrebbero rimanere al primo posto anche in caso di una sconfitta non pesante ad Anfield. I tedeschi hanno evidenziato che il Napoli ha pure due partite in casa su tre.
Il Napoli visto sinora può competere con i top club europei per la vittoria finale?
A questa domanda le risposte sono state molto varie. Secondo gli spagnoli il destino del Napoli dipenderà dal sorteggio per la fase ad eliminazione diretta. Per gli olandesi potrebbe fare come Monaco, Ajax, Atalanta e Villarreal negli ultimi anni, ma ha bisogno anche di un po’ di fortuna ed evitare top club sul cammino. I tedeschi credono che potrebbero mancare alcune stelle per andare fino in fondo ma che può essere una mina vagante anche nei prossimi turni. Per i francesi la storia e l’esperienza sono troppo importanti e giocare bene non è abbastanza, come testimonia il passato recente del Manchester City. Infine, gli inglesi credono sia un anno anomalo per i Mondiali in Qatar quindi potrebbe vincere anche un club meno accreditato. Il Napoli potrebbe essere più fresco di altre formazioni più consolidate.
Considerate Luciano Spalletti uno dei migliori allenatori del panorama europeo?
I meriti di Spalletti in queste vittorie del Napoli sono evidenti. Tuttavia, la stagione è appena iniziata, come ci ricordano gli spagnoli. Gli inglesi sono certi che se la sua squadra si mantenesse a questi livelli, il tecnico sarebbe venerato in tutta Europa. Tuttavia, hanno dei dubbi sul fatto che sia un allenatore vincente, così come i tedeschi. Ed infatti l’ultimo titolo lo ha ottenuto con lo Zenit nel 2012. Anche per gli olandesi deve tornare ad alzare dei trofei per entrare nell’elite europea. Infine, i francesi ci hanno raccontato che non è considerato uno dei migliori perché ha cambiato molte panchine in Italia, e questo in Francia è più spesso un segno di instabilità, con l’eccezione di Galtier.

Spalletti loda il Napoli 'cosmico': "Anche Maradona sarà orgoglioso di noi"

Serie A
Fantacalcio: da Arnautovic a De Ketelaere, promossi e bocciati della prima fase
15/11/2022 ALLE 15:27
Serie A
Non solo Napoli, da Vicario a Lookman: la Top 11 dopo la 15^giornata
14/11/2022 ALLE 14:54