Tutto secondo copione nella prima partita del Girone D della Coppa d’Africa di calcio 2019. Il risultato è quello atteso, la partita invece ha avuto un andamento molto diverso da quello che ci si aspettava alla vigilia. Il Marocco vince ma non convince: una delle compagini favorite della manifestazione si limita al compitino battendo allo scadere per 1-0 la Namibia, cenerentola del raggruppamento.

Performance sottotono per la compagine marocchina che forse ha sofferto il peso dell’esordio o anche il forte caldo presente in terra egizia. Ziyech, la stella della Nazionale, si accende a sprazzi ma sbaglia spesso la conclusione. Ad esaltarsi è il portiere namibiano Kazapua che nel primo tempo riesce a chiudere tutte le iniziative, accompagnato da una difesa rocciosa. Nella ripresa il Marocco prova ad alzare il ritmo, soprattutto grazie ai cambi (eccellente l’ingresso di Boufal), ma la rete non arriva: il solito Kazapua para tutto e chiude i varchi sempre su Ziyech che gli sbatte spesso e volentieri addosso. Quando l’impresa della Namibia stava per avversarsi però arriva la beffa: palla in mezzo da calcio di punizione, colpo scoordinato di Keimuine all’89’ ed autorete che vale i tre punti per i marocchini.

Coppa d'Africa
Bennacer miglior giocatore del torneo: il Milan si frega le mani
19/07/2019 A 21:58

gianluca.bruno@oasport.it

Coppa d'Africa
Delirio Algeria con Bounedjah: 1-0 al Senegal e seconda Coppa d'Africa della storia
19/07/2019 A 20:55