1) Senegal: un 1° posto per forza di inerzia

Pur deludendo (e parecchio) il Senegal vince il Gruppo B e approda agli ottavi nella posizione più comoda. Ma è difficile ricordarsi primi posti così opachi e conquistati per forza di inerzia.

Malawi-Senegal 0-0: gli highlights

Coppa d'Africa
Da Touré a Drogba, passando per Eto'o: la top 11 di sempre
07/01/2022 A 19:30
Di fatto, per la band del commissario tecnico Aliou Cissé, autori di una fase iniziale piuttosto scialba di questa Coppa d'Africa, è stato decisivo il rigore trasformato al 97' da Mané contro lo sfortunatissimo Zimbabwe nella prima giornata. E' stato sufficiente quell'episodio e due 0-0 compassati per chiudere in vetta al raggruppamento.
LEGGI - DAL CAMERUN AL MAROCCO: TUTTE LE QUALIFICATE AGLI OTTAVI DI COPPA D'AFRICA. LA SITUAZIONE GIRONE PER GIRONE
Al contrario, menzione particolare ai Warriors di Harare, vittoriosi 2-1 contro la Guinea (avanti come seconda) già da eliminati nella gara arbitrata (alla perfezione) dalla terna arbitrale tutta al femminile, diretta dalla ruandese Salima Mukansanga.

In Coppa d'Africa si fa la storia: arbitro e assistenti tutte donne

Oltre a quel rigore subito all'ultimo respiro, decisiva è stata la sconfitta in rimonta contro il Malawi (che ha fondatissime chance di ripescaggio nel lotto delle migliori terze) dopo un primo tempo a dir poco straripante. Insomma, la sorte ha voltato le spalle agli Zims.
Calendario, risultati e highlights | Gli italiani convocati e le partite che salteranno in A | Il montepremi |
CHI VINCE LA COPPA D'AFRICA?

2) Koulibaly, quanta ruggine!

I due turni di stop per la positività al Covid hanno creato un fastidioso strato di ruggine da smaltire per Kalidou Koulibaly: il suo esordio in Coppa d'Africa è stato caratterizzato dagli errori nei fondamentali e di posizionamento. Che, al 74' stavano per costare grosso con quel rigore prima concesso e poi tolto alla VAR per la spintarella di Bouna Sarr sul velocissimo Gomezgani Chirwa dopo una "escursione" non richiesta in attacco da parte del difensore del Napoli. Che, fascia di capitano al braccio, spera di tornare trascinatore dei Leoni della Teranga.

Koulibaly ma dove vai? Perde palla, contropiede e rigore

3) Ghana, che disastro!

La sorpresa, in negativo, più clamorosa di questa Coppa d'Africa è - senz'altro - l'eliminazione del Ghana già nella fase a gironi, come non succedeva dal 2006 (prima volta in assoluto, inoltre, senza vincere nemmeno una partita). Avvenuta per mano, di contro, di una esordiente assoluta: le Isole Comore, al primo e storico successo in Coppa d'Africa. La selezione di Abdou si piazza al terzo posto a 3 punti con 3 gol fatti (tutti contro le Black Stars, per l'appunto) e 5 subiti. Nessuna speranza, invece, per il team di Rajevac, che ora dovrà concentrarsi alla qualificazione per i prossimi Mondiali in piena fase ricambio generazionale.

Ghana-Comore 2-3: gli highlights

Dove vedere la Coppa d'Africa in diretta tv e live-streaming

Tutte le 52 partite di Coppa d'Africa sono trasmesse in diretta e in esclusiva in live-streaming su Discovery+ (SCOPRI L'OFFERTA), il nuovo servizio ott di Discovery con tutto il meglio dell’intrattenimento e della programmazione sportiva di Eurosport. Tutta la Coppa d'Africa sarà visibile anche sulle piattaforme Eurosport Player, TIMVision e Amazon Prime Video Channel. Le gare saranno anche disponibili On Demand su Eurosport Player e Discovery+.

Malawi-Zimbabwe 2-1: gli highlights

Coppa d'Africa
Da Queiroz a Beaumelle: le storie di tutti i ct della Coppa d'Africa
30/11/2021 A 14:32
Coppa d'Africa
Fennec, Leoni Indomabili & gli altri soprannomi in Coppa d'Africa
22/11/2021 A 15:45