Doveva essere una passeggiata e, invece, si è trasformata in una maratona. Il Barcellona ricorderà a lungo la trasferta a Cornellà de Llobregat, distante solo 15 chilometri dal capoluogo catalano. Dopo aver eliminato l'Atletico Madrid, infatti, la squadra di casa sfiora un'altra impresa e cede solo dopo 120 minuti nei sedicesimi di Coppa del Re.
Senza Messi squalificato e reduci dalla sconfitta con l'Athletic Bilbao nella finale della Supercoppa spagnola, gli uomini di Koeman solo ai supplementari riescono a piegare la modesta formazione di Segunda B, la terza divisione spagnola, e dopo aver sprecato due rigori nel corso dei 90': il portiere del Cornellà, Ramon Juan, per due volte ipnotizza i blaugrana dal dischetto parando al 40' la conclusione di Pjanic e all'80' quella di Dembelè. Proprio il francese si fa perdonare sbloccando la partita a inizio supplementari, poi nel finale - con i padroni di casa in dieci per il secondo giallo a Estelles - è Braithwaite a scacciare definitivamente i fantasmi, siglando il definitivo 2-0.
Serie A
Agnelli agli azionisti: "Abbiamo i mezzi per affrontare il futuro"
3 ORE FA

Messi rosso shock: schiaffo a Villalibre e espulsione

Champions League
Superlega, resa della UEFA: procedimenti cancellati
3 ORE FA
Serie A
Le pagelle di Venezia-Torino 1-1: Singo vola, Djidji sciagurato
4 ORE FA