In un Mestalla indiavolato, Il Valencia di Marcelino passa di misura, 1-0, sul Betis Siviglia dopo il 2-2 dello stadio Villamarin, casa degli andalusi e in cui si giocherà l'ultimo atto della competizione il prossimo 25 maggio contro il Barcellona di Messi. Decide la contesa, combattuta su tutti i fronti, un tocco sottoporta di Rodrigo 56'.

Rodrigo celebrates his crucial goal to help Valencia progress

Credit Foto Getty Images

Calciomercato
Atalanta, ora è ufficiale: sulla destra c'è Piccini
09/09/2020 A 15:56

La cronaca della partita

Ritmi altissimi, giocate rapide ma poca lucidità sottoporta nei primi 45'. Parte meglio il Valencia sotto la spinta del pubblico del Mestalla. Il Betis, dal canto suo, si fa vivo al 9', con un potente destro a rimorchio di Joaquin, neutralizzato da Jaume. I padroni di casa, quindi, ci provano con un colpo "di spalla" di Rodrigo su palla proveniente dalla bandierina: palla di poco alta. Le occasioni migliori delle prima frazione le hanno comunque i biancoverdi: al 21', sinistro a giro su punizione di Lo Celso e miracolo di Jaume, che devia alto sopra la traversa. Al 39', quindi, dopo una combinazione tra ex PSG, Lo Celso manda al tiro Jesé che esalta, ancora una volta i riflessi di Jaume.

Valencia-Betis

Credit Foto Getty Images

Nella ripresa, i ritmi restano indiavolati e la gara viene decisa al 56': bel filtrante di Piccini per Gameiro, delizioso tocco sotto dell'attaccante dei pipistrelli ad eludere l'uscita di Rubles e a favore del ben appostato Rodrigo, che insacca facilmente a porta vuota. E' 1-0 e il Mestalla esplode di gioia.

Valencia-Betis: il gol di ROdrigo

Credit Foto Getty Images

Il Betis, allora, si riversa in avanti, senza riuscire a trovare il gol per riaprire partita e qualificazione. L'occasione più insidiosa è certamente quella datata 84': cross dalla destra di Canale e spizzata in elevazione del subentrato Moron, che sfiora il palo a Jaume battuto.

La statistica chiave

11 - Come gli anni che ci sono voluti al Valencia - che in questa stagione festeggia il suo centenario - per tornare in finale di Copa del Rey, nel 2008 vinta contro il Getafe. Prima finale da allenatore per il tecnico dei Murcielagos Marcelino.

Il tweet

Il migliore

Cristiano PICCINI (Valencia): il terzino ex Fiorentina, Carrarese, Spezia, Livorno e - proprio - Betis Siviglia, è protagonista di costanti sgroppate lungo l'out di destra e, al 56', innesca l'azione che ha portatao alla rete decisiva.

Il peggiore

Andrés GUARDADO (Betis): il centrocampista messicano scompare dai radar sin dai primi minuti. Prestazione ben al di sotto dei suoi standard.

La dichiarazione

RODRIGO (Valencia): "Ho chiesto io di essere sostituito. In campo serviva prudenza e, dopo il gol, non ero al massimo. Giusto così".

Il tabellino

VALENCIA-BETIS 1-0

Valencia (4-4-2): Jaume; Piccini, Gabriel Paulista, Roncaglia, Gayá; Wass (75' Soler), Parejo, Coquelin, Guedes; Gameiro (85' Diakhaby), Rodrigo (68' Cheryshev). All.: Marcelino.

Betis Siviglia (3-5-2): Joel; Mandi, Bartra, Sidnei (84' Feddal); Joaquin, William Carvalho, Canales, Guardado (79' Tello), Guerrero (65' Moron); Jesé, Lo Celso. All.: Quique Setien.

Arbitro: José Luis Gonzalez Gonzalez di Ponferrada.

Gol: 58' Rodrigo (V).

Note - Recupero 1+4. Ammoniti: Gabriel Paulista, Jaume, Joaquin.

Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (08/09)
08/09/2020 A 20:16
Liga
Emozioni in extremis tra Valencia e Levante: gol di Rodrigo all'89', rigore di Melero al 98' e 1-1
12/06/2020 A 19:55