La Coppa Italia cambia volto. Dal 2021 e per il prossimo triennio (fino al 2024) sarà più snella e meno inclusiva con appena 4 club di Serie C, che si andranno ad aggiungere alle 20 società di Serie A e alle altrettante di Serie B. Riforme destinate a fare discutere e svelate oggi dalla Lega che ha illustrato come si svolgerà il nuovo torneo che fungerà come un tabellone tennistico e le prime 8 della serie che entreranno in scena solo dagli ottavi.

Formula, testa di serie e novità: cosa c’è da sapere

Le 44 squadre che prenderanno parte alla Coppa Italia saranno dislocate in un tabellone simil tennistico con posti dal n°1 al n°44. La rassegna inizierà con un turno preliminare, a cui parteciperanno le squadre dal 37° al 44° posto (ovvero le 4 migliori di serie C e le 4 promosse in serie B). Quindi si partirà con il 2° turno in cui entreranno in campo le squadre dal 9° al 36° posto. Le 16 qualificate parteciperanno al 3° turno preliminare che dovrà stabilire quali saranno le 8 sfidanti delle prime 8 compagini di serie A, definite 'teste di serie', che entreranno in scena solo a partire dagli ottavi.
Coppa Italia
Buffon, addio con festa e record: 6ª Coppa Italia e 22° trofeo
19/05/2021 A 21:35

Gigi Buffon alza al cielo insieme ai compagni la Coppa Italia, Atalanta-Juventus, Coppa Italia, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Juve testa di serie n°1, Mou vs Inter possibile già ai quarti?

Per quanto concerne le 8 teste di serie, la Lega ha affibbiato la n°1 alla Juve campione in carica poi seguendo la classifica dell’ultimo campionato di Serie A. Seguendo questo criterio gli eventuali quarti, escludendo sorprese, dovrebbero essere Juventus-Sassuolo, Atalanta-Napoli, Milan-Lazio e Inter-Roma. In tutti i turni avrà il vantaggio del fattore campo chi avrà il numero di testa di serie più basso. Tutti i turni saranno in gara unica, ad eccezione delle semifinali che si disputeranno in due partite (sfida andata e ritorno in casa della squadra con la testa di serie più bassa).

Come si scelgono le 4 di Serie C

Le 4 di C saranno le tre seconde dei tre gironi più la vincente della Coppa Italia di C, che nell’ultima stagione non si è disputata. Le partecipanti verranno pescate, in base a chi ha concluso meglio la stagione regolare, tra quelle partecipanti al secondo turno dei playoff di C della fase nazionale. Ad oggi le quattro compagini di terza serie dovrebbero essere Alessandria, Padova, Catanzaro e Sudtirol. Nel caso in cui una fra Alessandria e Padova finisse per essere promossa in serie cadetta, toccherebbe all’Avellino.

Da Chiesa a Chiesa: il mito Buffon nel trionfo padre-figlio

Coppa Italia
Dalla Superlega alla nuova Coppa Italia: l’ipocrisia del calcio meritocratico
06/05/2021 A 12:06
Coppa Italia
Bologna shock, la Ternana passa al Dall'Ara: 4-5 da pazzi
16/08/2021 A 18:36