Questa finale di Coppa Italia, Gian Piero Gasperini, l’aveva definita la ciliegina sulla torta ma purtroppo Gasperini si dovrà accontentare della torta. Per la seconda volta in tre anni l’Atalanta perde l’ultimo atto della Coppa Italia e fallisce la chance di alzare un trofeo al termine di una partita equilibrata, in cui però è mancata la zampata decisiva. Un match deciso dagli episodi, come spesso accade, e da alcune decisioni di Massa che avrebbero potuto cambiare l’esito del match. Anche se i rimpianti sono inferiori rispetto a due anni fa.
Un po' di delusione c'è, indubbiamente. E' stata una gara tirata e anche bella, non è stata fortunata negli episodi per noi, come in occasione del rigore negato su Pessina. Poi nella ripresa è diventata più difficile, siamo calati un po' e loro hanno trovato questo bellissimo gol con Chiesa. L’episodio Rabiot-Pessina? Io anche dal vivo ho avuto la sensazione che fosse rigore. Dal modo in cui è entrato Rabiot ed è caduto Pessina si percepiva, la cosa era abbastanza evidente. Se mi brucia più questa o quella con la Lazio? Due anni fa fu clamoroso, un episodio che avrebbe cambiato del tutto la partita. Questo è un episodio che avrebbe potuto cambiare la partita, ma entra tra i rigori dati e non dati”.

Il contatto dubbio fra Pessina e Rabiot, Atalanta-Juventus, Coppa Italia, Twitter

Credit Foto Twitter

Coppa Italia
Atalanta-Juve 1-2, pagelle: Kulusevski trascina, Toloi tradisce
19/05/2021 A 21:29

"Usciamo a testa alta, vincere trofei non è semplice"

C'è difficoltà a vincere se non sei una big, è dai tempi dell'Hellas o della Samp. Noi siamo molto felici di essere arrivati a questo livello o di poter giocare questo tipo di partita. Quando si parla di vittorie si parla solo di Scudetto e Coppa Italia e sono ad appannaggio di pochissime società. Noi dalla gara di stasera usciamo sicuramente a testa alta. I cambi non hanno inciso? Non è facile determinare ogni volta quando si entra dalla panchina. Poi è entrato anche Pasalic, magari poteva aiutarci ma non c'è stato troppo tempo. Muriel è entrato bene come sempre, ha avuto anche qualche buono spunto, stasera a un certo punto la gara è girata un po' così ma non c'è da rimproverare nulla a nessuno. Pessina? Stasera grande partita, sta disputando una stagione notevole”.

Buffon, addio Juve: una storia d'amore lunga 20 anni

Coppa Italia
Atalanta-Juve 1-2, moviola: gol Kulusevski viziato da un fallo?
19/05/2021 A 19:32
Coppa Italia
Mediaset si aggiudica i diritti di Coppa Italia e Supercoppa
01/07/2021 A 15:43