Eriksen via dall'Inter? Macché, almeno non nelle prossime ore. La pista PSG si è raffreddata, visto che il suo ex allenatore Pochettino ha come primo obiettivo Dele Alli, e anche in Premier League non si sentono sicuri di poter pagare grandi cifre per un Eriksen che si è fortemente deprezzato nel 2020 (ha una valutazione di 55 milioni inferiore rispetto allo scorso anno). Ecco che Antonio Conte si vede costretto, suo malgrado, a ripensare al danese in vista della seconda parte di stagione. Solo 5 partite da titolare in questa annata (16 complessivamente da quando è arrivato), ma il tecnico dei nerazzurri proverà ad inserirlo come regista basso, nella speranza di trovare un “nuovo acquisto”. Magari ci si arriverà con 12 mesi di ritardo...

Classifiche e risultati

Calciomercato 2020-2021
Conte chiude il mercato: impossibili scambi o prestiti?
12/01/2021 A 08:07

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Eriksen vice di Brozovic?

Eriksen come play basso, comunque, nel 3-5-2? A spiegarlo è stato lo stesso Antonio Conte che, alla vigilia della gara di Coppa Italia contro la Fiorentina, ha rivelato come ci sia stato un lavoro specifico - negli ultimi giorni - per 'spostare' Eriksen di ruolo. Il tentativo, quindi, è quello di avere un'alternativa performante a Brozovic come smistatore di palloni e creatore di gioco. Una mossa possibile? Il danese ha sicuramente i piedi per farlo, meno l'abitudine. In uno schieramento come il 3-5-2, sarebbe l'ultimo uomo del centrocampo e la 'paura' è quella che - se è attaccato - non ci sarebbero gli strumenti per avere un equilibrio di squadra. A differenza di quanto faceva al Tottenham, quando faceva il trequartista puro. Ha giocato più basso, ma in uno schieramento come il 4-2-3-1 dove era più facile avere il famoso 'equilibrio' di cui sempre ha parlato Conte.

https://i.eurosport.com/2021/01/12/2969957.png

Conte su Eriksen e il cambio di ruolo

La carriera è fatta di momenti favorevoli e altri meno, bisogna sempre avere carattere per uscirne bene. Abbiamo lavorato sulla nuova posizione di play, nella zona dove gioca Brozovic. Mi aspetto grandi risposte da lui già con la Fiorentina. Turnover? Non parlerei di seconde scelte, l’Inter è una squadra ambiziosa che deve avere tutti giocatori di pari livello, sarà la miglior formazione possibile in considerazione degli infortuni e della stanchezza post Roma. [Conte su Rai Sport]

Conte: "Eriksen? Serve tempo, ma magari sboccerà"

Ligue 1
Pochettino: "Eriksen? Messi? I grandi sono i benvenuti al PSG"
05/01/2021 A 17:01
Calciomercato 2020-2021
Disastro Eriksen: 2° nella classifica dei più svalutati del 2020
30/12/2020 A 22:28