Stefano Pioli, allenatore del Milan, ai microfoni della Rai ha così commentato l'eliminazione del Milan nel derby di Coppa con l'Inter, maturata al settimo minuto di recupero con la punizione di Eriksen: "Dispiace essere usciti perché era una competizione alla quale tenevamo. Essere rimasti in inferiorità numerica ci ha complicato la situazione".

Sulla lite Ibrahimovic-Lukaku

"Ha influito perché ha portato alla prima ammonizione, e poi dopo la seconda è arrivata l'espulsione. Sono adulti e vaccinati e se si sono detti delle cose in campo bisogna passarci sopra e pensare alla prossima".
Coppa Italia
La notte di Christian Eriksen, il riscatto è servito
26/01/2021 A 22:54

Cosa non ha funzionato?

"In dieci è diventata molto più difficile e forse siamo stati anche un po' ingenui nel fallo che ha causato il rigore. Ma ho avuto delle risposte importanti dalla squadra che veniva da una brutta sconfitta. Invece da questa sconfitta io esco molto positivo e fiducioso per il futuro".

Sulla panchina lunga dell'Inter

"La differenza l'ha fatta il fatto che siamo rimasti in inferiorità numerica, in undici contro undici era una partita aperta a tutti i risultati e noi eravamo in vantaggio".

Sull'espulsione di Ibrahimovic

"Siamo stati una squadra generosa oggi, lui si è fatto prendere la mano e poteva rallentare la corsa. Ci può stare".
Poi in conferenza stampa ha aggiunto:
"Ha chiesto scusa da grande campione qual è. Non era facile continuare a stare alti senza un uomo. La pressione del Milan era forte, inevitabile perdere metri e spazi col passare dei minuti"

Pioli: "Non sono preoccupato. Meité trequartista? Lo rifarei"

Coppa Italia
Conte: "Eriksen? Ce lo teniamo stretto..."
26/01/2021 A 22:44
Coppa Italia
Ibra vs Lukaku, ecco cosa si sono detti
26/01/2021 A 20:45