Napoli-Atalanta, match d'andata delle semifinali di Coppa Italia 2020/21, si è concluso col punteggio di 0-0. Nessun marcatore dunque e qualche occasione da una parte e dall’altra. Gara di ritorno in programma tra 7 giorni al Gewiss Stadium di Bergamo, dove all'Atalanta servirà una vittoria mentre con un pareggio con reti i partenopei andrebbero in finale. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Le pagelle del NAPOLI

David OSPINA 7 – Fondamentale nel primo tempo nell’uscita tempestiva che nega la grande occasione alla Dea, così come a inizio ripresa su Muriel. Alla fine è lui a tenere a galla il Napoli.
Serie A
Atalanta-Sassuolo 2-1, pagelle: Zappacosta scatenato, Defrel spreca
4 ORE FA
Nikola MAKSIMOVIC 6 – Largo nella difesa a 3, alla fine si trova presto protetto dall’abbassarsi delle sue “ali”. Gioca una partita attenta. Niente più.
Kalidou KOULIBALY 7 – Ordinato, tiene in piedi una linea inedita e prova le consuete uscite palla al piede. E’ l’uomo di sicurezza del reparto: di fisico, tiene botta su Zapata e non si fa sfuggire Muriel.
Konstantinos MANOLAS 6 – Vale lo stesso discorso fatto per Maksimovic.
Giovanni DI LORENZO 6,5 – Nel primo tempo si fa trovare al posto giusto su una conclusione altrimenti diretta in porta. Prezioso.
Diego DEMME 6 – Come per il compagno di reparto Bakayoko la serata è alquanto complicata, ma ci mette un po’ di brio in più, se non altro nelle proiezioni offensive. Esce messo ko da una pallonata di De Roon, che è un fotografia tutto sommato cruda della realtà che ha dovuto affrontare stasera. Dal 66’ Eljif ELMAS 6 – Si mette a protezione del risultato a conferma di una serata dove il Napoli alla fine ha cercato solo quello.
Tiemoue BAKAYOKO 5,5 – Preso dentro spesso, ma il Napoli stasera si abbassa tanto nel 3-4-3 e di fatto diventa un 5-2-3. Non facile agire così in minoranza per i centrocampisti.
Elseid HYSAJ 5,5 – Dovrebbe spingere, in ciò che in teoria sarebbe un ruolo di ala offensiva. Si ritrova a fare il terzino aggiunto. La colpa è sua nell’interpretazione del ruolo o è stata una precisa richiesta tecnica in corso? Non si sa, ma la partita è anonima.
Matteo POLITANO 5 – Si vede poco, con un Napoli che però fa davvero fatica a innescare i suoi ‘avanti’. Dal 66’ Andrea PETAGNA 6 – Arrivano davvero pochi palloni davanti, così Petagna dà una mano nel finale in copertura difensiva.
Hirving LOZANO 5,5 – Schierato da ‘9’ fatica non poco, specie con un Napoli così distante tra i reparti. Contenuto, non è praticamente mai pericoloso. Dall’83’ Victor OSIMHEN – sv.
Lorenzo INSIGNE 6 – Il Napoli vive più che altro di sue folate. Ma al di là di qualche conclusione dalla distanza e una bella azione personale conclusa triplicato, non riesce ad andare. Dal 69’ Piotr ZIELISNKI 6 – Non riesce a innescare nulla a livello offensivo. Ma l’atteggiamento della squadra, specie nel finale, non lo aiuta.
All. Gennaro GATTUSO 6,5 – Si presenta con una praticamente inedita difesa a 3 che presto però si rivela essere linea a 5. Per un tempo il suo Napoli soffre tantissimo così in mezzo al campo, con Bakayoko e Demme sempre presi dentro. Nella ripresa riaggiusta le cose, si chiude a riccio e dà la sensazione di aver ottenuto ciò che voleva: non prendere gol. Non facile contro una ‘macchina’ come la Dea. Un risultato di sofferenza, insomma, ma che gli dà la possibilità di salire a Bergamo e prendere un 2 su 3. Non male, quindi, se si considera l’ottica qualificazione.

Le pagelle dell’ATALANTA

Pierluigi GOLLINI 6 – Non è praticamente mai chiamato in causa.
Rafael TOLOI 6 – Alla fine ha alcune delle migliori occasioni dal gol dell’Atalanta nel primo tempo. Plausi certi per la costruzione, ma a quel punto poteva – e doveva – far qualcosa in più.
Cristian ROMERO 6 – Preciso nella guida del reparto, gli avanti del Napoli però non gli creano mai reali pericoli.
Berat DJIMSITI 6 – Come tutto il reparto difensivo della Dea, alla fine, non deve correre grandi rischi né sudarsi gli straordinari.
Joakim MAEHLE 5,5 – E’ meno brillante del miglior Hateboer. La Dea crea poco dal suo lato di campo ma soprattutto dà la sensazione di non essere ancora troppo bene dentro i meccanismi offensivi.
Marten DE ROON 6 – Ormai un professore lì in mezzo al campo nell’interpretare tempi e quando fare salire il baricentro del pressing. Cala un po’, però, nel secondo tempo.
Remo FREULER 6 – Insieme a Gosens e De Roon gli unici davvero insostituibili di questa squadra. Un primo tempo decisamente positivo, ma nella ripresa cala anche lui e fatica di più dentro la densità del Napoli.
Robin GOSENS 6 – Una partita meno incisiva del solito, anche se le proiezioni offensive non mancano mai.
Matteo PESSINA 6,5 – Si butta dentro con costanza, crea spazi, vede linee di passaggio. Giocatore importante. Dal 73’ Mario PASALIC 6 – Finale onesto senza macchie né meriti particolari.
Luis MURIEL 6 – La difesa del Napoli alla fine riesce in qualche modo ad arginarlo. Resta un giocatore che paradossalmente sembra dare il meglio da subentrato anziché da titolare. Così almeno dicono i numeri. Dal 73’ Josip ILICIC 6 – Quando tocca palla è costantemente chiuso da almeno due uomini, che vanno dritti sul suo lato sinistro. Gli negano insomma spazi e possibilità di giocata.
Duvan ZAPATA 6 – Lavora tanto di fisico, ma alla fine è anche ben contenuto e tutto sommato crea tutto sommato pochino. E quel ‘pochino’, non lo concretizza. Dall’80’ Sam LAMMERS – sv.
All. Gian Piero GASPERINI 6 – Crea di più per un tempo, ma la sua squadra non concretizza. La Dea con le due punte dà la sensazione di essere comunque una creatura meno pericolosa rispetto a quando il terminale offensivo è solo uno. Alla fine ne esce con un pari senza gol che è un risultato molto delicato in vista del ritorno dove o vince o va fuori. Insomma, pur giocando meglio, forse, il primo tempo di questo match a scacchi, va a Gattuso.

Gattuso: "Ho solo Petagna come punta da mesi ma nessuno lo dice!"

Serie A
Gosens-Zappacosta, Atalanta con le ali: 2-1 al Sassuolo
6 ORE FA
Serie A
Spalletti: "Questo Napoli sa bene dove vuole andare"
IERI A 21:28