Rino Gattuso, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Rai Sport dopo il pareggio per 0-0 nell’andata di Coppa Italia contro l'Atalanta. Tanti i temi toccati, partendo dalla partita: “Quando dite che siamo favoriti mi viene da sorridere. Con l'Atalanta non si è mai favoriti perché è una squadra tosta, che gioca a tutto campo e abbina fisicità e tecnica. Ci ha messo in grandissima difficoltà. Noi abbiamo fatto 3-4-3. Abbiamo tanti calciatori, come Elmas e Zielinski, che hanno fatto tantissime partite e bisogna fare delle scelte. Si gioca ogni tre giorni e bisogna mettere gente fresca. Abbiamo fatto bene in fase difensiva, in fase offensiva potevamo fare qualcosa in più, ma siamo corti là davanti. Osimhen ha fatto bene quand'è entrato, Petagna anche, ma sicuramente si poteva fare meglio in fase offensiva".
SUL PERCHE’ DEL 3-4-3
Perché c'è bisogno di gente fresca. Zielinski ed Elmas avevano speso tanto, avevamo visto che tanti giocatori non stavano bene. Demme, Bakayoko e Lobotka non può fare la mezzala, quindi il centrocampo a tre senza Zielinski ed Elmas facciamo difficoltà. Loro quando giocano contro le difese a tre vanno un po' in difficoltà, noi l'abbiamo provata in un giorno e ci è andata bene”.
Calciomercato 2020-2021
Pellegrini tentato da Fonseca; Napoli, arriva Emerson
IERI A 18:05
SULLO SFOGO POST PARMA
La messa si fa una volta al giorno, io l'ho già fatta e ora parliamo di calcio che è la cosa più importante, altrimenti non se ne esce più”.
ANCORA SUL 3-4-3, SARA’ RIPROPOSTO
Dipende anche dai giocatori che abbiamo fuori e da chi starà bene. Giocando ogni tre giorni è difficile dirlo perché dipende dalla condizione dei calciatori. E poi dovremmo lavorarci un po'. Sicuramente in fase difensiva ci dà più equilibrio, ma in fase offensiva qualcosa perdiamo”.
SU PETAGNA, POTEVA ENTRARE PRIMA?
Si gioca ogni tre giorni, se si fa male Petagna che facciamo? Chiamiamo Bruno Giordano con la numero 10? (Bruno Giornado era in studio Rai, ndr)".
SU INSIGNE, MERTENS E FABIAN RUIZ
Insigne ha preso una botta al polpaccio e gli dava fastidio, domani valutiamo. Mertens è in Belgio, sta facendo le terapie. Non è ancora al 100% e penso che ci vorrà ancora un po' di tempo. Fabian Ruiz è ancora positivo. Domani se non sbaglio è il 21° giorno e se l'ASL gli darà il permesso potrà uscire di casa e venire a Castel Volturno per gli allenamenti individuali”.

Gian Piero Gasperini, allenatore Atalanta

SULLA PARTITA
"Abbiamo fatto una buona gara, ma è chiaro che il Napoli è una squadra di valore. Nel primo tempo abbiamo avuto le opportunità migliori, qualcosa anche nella ripresa, anche se nel secondo tempo la partita è stata un po' più lento. Sono soddisfatto. Pensiamo una partita per volta. E' chiaro che siamo sotto pressione in tutte le gare, non è facile andare con la condizione giusta, ma è una cosa che riguarda anche il Napoli. Ora pensiamo al campionato, poi mercoledì prossimo sarà la partita decisiva per accedere alla finale”.
SULLA DIFESA A TRE DEL NAPOLI
"Avevamo visto che era stata provata già col Parma ad un certo punto. Non me l'aspettavo, ma stamattina ho saputo che c'era questa possibilità. Noi comunque abbiamo fatto bene".
SU ILICIC
"Non è facile per lui avere sempre la miglior condizione. Stasera è entrato bene, ha dimostrato di avere una buona gamba. Sarà importante sicuramente per il ritorno".
SU TOLOI
"Nel primo tempo ha avuto degli ottimi spazi, avevamo pensato di sfruttare i suoi inserimenti perché lui ha questa capacità. Purtroppo non è riuscito a far gol su quell'occasione che ha avuto, la più limpida della partita".

Gattuso: "Ho solo Petagna come punta da mesi ma nessuno lo dice!"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (15/06)
15/06/2021 A 20:08
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (14/06)
14/06/2021 A 20:53