La gioia del trionfo lascia subito spazio alla tristezza e cruda realtà della vita familiare. Dopo la vittoria della Copa Diego Armando Maradona, il capitano e bandiera del Boca Juniors Carlos Tevez ha confessato tutte le difficoltà affrontate negli ultimi mesi. Il padre adottivo - Segundo Raimundo Tevez - è gravemente malato, alle prese con serie complicazioni legate al coronavirus. Una situazione molto difficile che ha condizionato fortemente lo stato d'animo e le prestazioni dell'attaccante argentino, alle prese con una durissima realtà:
"Sfortunatamente, mio padre non ha speranze. E' un momento molto difficile per me e la mia famiglia, essere padre e dover spiegare tutto questo alle mie figlie non è facile. E' una situazione davvero complicata per tutti".
Mio padre non ha speranze. E' un momento molto difficile per me e la mia famiglia
Champions League
Milan decimato col Chelsea: chi gioca e chi può recuperare
18 MINUTI FA

"A volte piango all'intervallo"

Raimundo Tevez, il marito della zia di Carlitos che ha deciso di adottare il nipote appena nato dopo la morte del padre biologico, era stato ricoverato in terapia intensiva per 45 giorni dopo aver contratto il coronavirus. L'aggravarsi delle sue condizioni di salute dopo le dimissioni, però, lo hanno costretto a tornare presto in ospedale. Una situazione che, sicuramente, ha messo a dura prova l'attaccante argentino, che già lo scorso novembre non aveva nascosto le sue difficoltà:
"A volte sto bene, altre piango durante l'intervallo delle partite. E' un momento difficile, vado a visitare mio padre e subito dopo devo tornare forte per giocare a calcio..."

Maradona, le lacrime della figlia Dalma dopo il gol del Boca

Liga
Perez insiste: "Il calcio è malato, Superlega porterebbe qualità"
2 ORE FA
Serie A
Milan, emergenza totale: Calabria stop di 3 mesi, Kjaer out 15 giorni
3 ORE FA