Diego Maradona ha lasciato nel pomeriggio argentino la clinica Olivos, dove era ricoverato da martedì 3 novembre. Proprio quel giorno, dopo essere stato scortato da un corteo di tifosi ed appassionati, El Pibe de Oro era stato operato alla testa, per rimuovere un edema subdurale. Un intervento eseguito dal dottor Luque, medico personale di Maradona, che aveva messo in ansia non solo l’Argentina ma tutti gli appassionati di calcio. Per fortuna tutto è andato bene. Intervento riuscito, decorso post operatorio incoraggiante, morale del paziente via, via sempre migliore ed oggi dopo poco più di 8 giorni in ospedale il ritorno a casa dai suoi familiari, dove sarà seguito da un'equipe dedicata che lo aiuterà in questo periodo di riabilitazione.
Ha superato il momento più difficile e delicato della sua vita. Fortunatamente adesso sta bene ed è determinato a riprendersi nel migliore dei modi. [Avv. Matias Morla]
Calcio
Messi a Maradona: "Ti mando tutta la forza del mondo"
04/11/2020 A 16:35
Diego trascorrerà questo periodo, in un’abitazione nel quartiere Nordelta di Buenos Aires, poco distante dalla figlia Giannina. Da quanto è trapelato, la scelta è stata presa di comune accordo tra lo staff medico che lo segue e l’entourage familiare di Maradona (le figlie, le sorelle e l’ex fidanzata Veronica Ojeda). Nelle prossime settimane vedremo se potrà tornare anche a guidare sul campo il suo Gimnasia La Plata. Per ora la cosa più importante è che Diego stia bene e continui la sua riabilitazione.
Calcio
Maradona, operazione riuscita: "Diego sta bene"
04/11/2020 A 06:43
Serie A
Conte: "Scudetto in tasca? Se mi guardo in tasca ho 40 euro"
3 ORE FA