Il conto alla rovescia sta per terminare e l’inizio degli Europei 2021 di calcio è sempre più vicino. L’Italia di Roberto Mancini farà il suo esordio nella rassegna continentale itinerante allo stadio Olimpico di Roma contro la Turchia l’11 giugno. Una compagine che si presenta ai nastri di partenza in maniera convincente, avendo messo insieme una serie di risultati utili notevole. Un bel gioco quello preposto dalla selezione di Mancini, paradossalmente in controtendenza rispetto a quello che si è visto entro i nostri confini in campionato, con le brutte figure nelle competizioni europee per club: “Di questa Nazionale mi piace l’entusiasmo, la freschezza il temperamento. Vincere un altro Europeo? Perché no, giochiamo per vincere, non per fare la presenza“, le parole di Gigi Riva, campione del passato intervistato dal TGSport su Rai2. “Bei ricordi, vivo la mia vecchiaia pensando a Cagliari e alle soddisfazioni che ho avuto. E anche alla Nazionale“, ha aggiunto Riva. “Mancini non si discute, ha saputo dare un’impronta tutta sua alla Nazionale e con grande successo. Barella è il nostro preferito“, la chiosa di “Rombo di Tuono”.

Nostalgia Italia: 4 luglio 2006, Germania-Italia 0-2, andiamo a Berlino!

Euro 2020
Euro 2020, le rose delle 24 nazionali con tutti i convocati
18/05/2021 A 10:16
Serie A
Gigi Riva raccontato ai giovani: il tesoro dell'isola
07/11/2020 A 12:13
Calcio
Italia: l'undici più forte del dopoguerra. Da Zoff a Riva passando per Cannavaro e Roberto Baggio
01/05/2020 A 19:00