La Nazionale è pronta a tornare in campo. Dopo l'esordio convincente contro la Turchia, gli azzurri scenderanno in campo contro la Svizzera nelle serata di mercoledì 16 giugno (ore 21, Stadio Olimpico di Roma) per provare a chiudere il discorso qualificazione nel Gruppo A. È tempo quindi di conferenza stampa per il CT Roberto Mancini, intervenuto ai microfoni insieme a Leonardo Bonucci prima dell'allenamento previsto per le ore 19.

L'Italia arriva a Roma: mercoledì Italia-Svizzera

Classifiche e risultati

Euro 2020
Schick e un gol da leggenda: guarda il suo pallonetto da 45 metri
15/06/2021 A 08:50
Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |

Sui ballottaggi

"La nostra squadra è fatta di tutti titolari, anche quando cambiamo le cose vanno sempre bene ed è merito dei ragazzi che sono tutti bravi giocatori. Alla fine però si gioca in 11, ma non importa chi gioca, tutti faranno la propria partita e la faranno bene. Noi potremmo anche cambiare, abbiamo il nostro tipo di gioco, i ragazzi sanno quello che devono fare in campo. Non cambierebbe molto."

Sulla Svizzera

"La Svizzera è sempre tra le prime 10 del ranking europeo, ha un allenatore che conosce benissimo il calcio italiano, per questo abbiamo grande rispetto e dobbiamo fare una partita perfetta. Conosciamo bene il nostro avversario, ce l'abbiamo anche nel girone di qualificazione per il Mondiale, sappiamo che è una squadra forte, quadrata, piena di giocatori tecnici. Ha sbagliato all'esordio? Era la prima, faceva caldo, avranno fatto fatica per questo. Dovremo fare una partita senza sbagliare nulla. La tensione c'è sempre ed è giusto che ci sia, è una partita importante come lo è stata la prima".

Come l’Italia ha centrato l’esordio perfetto agli Europei

Sui tifosi

"Noi chiaramente di avere più tifosi allo stadio saremmo felicissimi, dopo tanto tempo senza nessuno, però sarebbe più importante che noi macchiassimo il terreno di gioco di azzurro!"

Sul percorso all'Europeo

"Arrivare a Wembley? Per arrivarci l'11 luglio bisogna prima arrivarci agli ottavi (l'Italia giocherebbe lì già il 26 giugno se passasse come prima del girone). Sono sempre fiducioso che la nostra sia un'ottima squadra e che può solo migliorare, vedremo quel che succederà".

Urla, abbracci, e applausi: il boato a Roma per Italia-Turchia

Su Donnarumma e Verratti

"Donnarumma al PSG? Sinceramente al momento non so nulla e non saprei cosa potrà accadere nei prossimi giorni. Gigio è un ragazzo per bene e farà la sua scelta in tranquillità. Se andrà al Paris farà una grande scelta perché è una grande squadra. Verratti sta bene, decideremo domani (mercoledì) se verrà in panchina o se aspetteremo la prossima, però diciamo che siamo molto ottimisti".

Le parole di Bonucci

Queste invece le parole di Leonardo Bonucci. "Nel corso di questi anni ci sono stati tanti giocatori che hanno fatto parte di questo gruppo e non c'è mai stato un momento in cui qualcosa andasse storto. Un gruppo così coeso, con un mix di giovani e 'vecchi' o quasi vecchi che stanno così bene insieme non si vedeva da anni, c'è gioia nello stare insieme. Per quanto riguarda la Svizzera, ha un complesso di gioco ben preciso che sta insieme da diversi anni. Soprattutto in avanti ha giocatori che possono decidere la partita da un momento all'altro, servirà attenzione".

Italia a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

Euro 2020
La giornata di Eriksen: dalla perdita di conoscenza al risveglio, ora è stabile
12/06/2021 A 17:01
Euro 2020
Euro 2020: il calendario completo delle gare, date, orari
04/02/2021 A 16:50