Italia-Austria si avvicina. Sabato 26 giugno, gli azzurri torneranno in campo per la prima sfida da dentro o fuori di questi Europei 2020, provando a ripetere le gesta di un girone eliminatorio esaltante. La banda Mancini arriva col morale alle stelle e dopo aver recuperato una pedina fondamentale come Marco Verratti. Il giocatore del PSG è tornato in campo contro il Galles dopo aver saltato i primi due match per un problema al ginocchio e ha subito incantato. Queste le sue parole dal ritiro della Nazionale.

Alla scoperta dell'Austria, l'avversaria dell'Italia

Ad

Classifiche e risultati

Euro 2020
Cristiano Ronaldo miglior marcatore all-time: superato Platini
15/06/2021 A 17:45
Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |

Grazie a Mancini

"Sono felice di essere tornato a fare quello che amo di più, giocare a calcio. Questo torneo è molto importante per noi. Rappresentare l'Italia in tornei come questo è davvero speciale. Giocare a Roma è stato molto bello, sia per me che per tutta la squadra, per il percorso che abbiamo fatto. Con Mancini ci siamo sempre sentiti per telefono e mi ha sempre dato fiducia dicendomi di lavorare il più possibile per cercare di rientrare il prima possibile. Per questo devo ringraziarlo, mi ha aspettato e mi ha permesso di essere qua.

Così si è mosso Locatelli, l'mvp di Italia-Svizzera

Sul gruppo

"Siamo una bella squadra con una rosa competitiva e lo stiamo dimostrando sul campo: possiamo dire la nostra. Avere tutte queste possibilità di scelta sicuramente è un vantaggio per tutti, per il mister, per la squadra e per i compagni. Sono molto felice, siamo una squadra che si diverte a giocare con un mix fra giovani e giocatori un po' più esperti". Due parole anche sul collega del centrocampo Jorginho. "Fa sembrare tutto molto semplice, penso che sia indispensabile per questa squadra e per il suo modo di giocare. Penso che non abbiamo molti uomini con le sue caratteristiche e per questo è intoccabile. Ha i tempi di giocata che permettono a tutti di rendere al meglio. È facile giocare al suo fianco e sono felice che il mister abbia puntato su di lui".

Mancini: "Notti magiche cantata all'Olimpico? Un piacere sentirla"

Sull'Austria

Sarà una partita difficilissima, perchè comunque giochiamo un ottavo di finale e, come ho sempre detto, le partite facili non ci sono. Lo abbiamo visto in Germania-Ungheria. Dovremo giocare sempre nello stesso modo, con la stessa cattiveria, la stessa voglia e lo stesso coraggio. Possiamo fare una grande partita. Più vai avanti nel torneo e più c'è pressione. Adesso è dentro o fuori quindi alla fine della partita o continui questo sogno o vai a casa. L'obiettivo e la voglia di vincere ogni partita ci deve essere sempre. A volte in queste partite basta un piccolo dettaglio: abbiamo fiducia in noi stessi, sappiamo che tutte le gare saranno difficili e che dovremo dare la vita sempre. Adesso ci sarà l'Austria, poi vedremo".

Italia a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

Euro 2020
Schick da casa sua: gol da 45 metri alla Scozia! È record
14/06/2021 A 15:33
Euro 2020
Euro 2020: il calendario completo delle gare, date, orari
04/02/2021 A 16:50