Dopo l'eliminazione dall'Europeo, la federazione olandese e Frank de Boer si sono detti addio con effetto immediato. Il contratto, che prevedeva un rinnovo in caso di raggiungimento dei quarti di finale, non sarà rinnovato. Le parole del tecnico: "Ho deciso di non continuare come allenatore della nazionale. L'obiettivo non è stato raggiunto, questo è chiaro. Quando mi è stato proposto di diventare allenatore della nazionale nel 2020, ho pensato che fosse un onore e una sfida, ma ero anche consapevole della pressione che sarebbe venuta su di me. Quella pressione sta solo aumentando, e questa non è una situazione salutare per me, né per la squadra in vista della qualificazione ai Mondiali. Voglio ringraziare tutti, ovviamente i tifosi e i giocatori. I miei complimenti anche alla dirigenza che ha creato un vero clima sportivo qui nel campus".

Nico-Jan Hoogma, dirigente della Federazione

Euro 2020
De Ligt: "Mi sento male: Olanda fuori per colpa mia"
28/06/2021 ALLE 07:04
"Nonostante tutti gli sforzi di Frank, l'obiettivo di raggiungere almeno i quarti di finale non è stato raggiunto. Avevamo scommesso su un Europeo migliore, ma non ha funzionato. Il 1° settembre giocheremo l'importante qualificazione al Mondiale contro la Norvegia ad Oslo: avremo bisogno di una nuova guida tecnica. Valuteremo attentamente".

Olanda, altro striscione aereo per De Boer: risate in allenamento

Euro 2020
Insulti razzisti a Rashford: 6 settimane di reclusione per un tifoso
30/03/2022 ALLE 18:11
Euro 2020
Infantino: "Europei ogni due anni scenario concreto"
03/01/2022 ALLE 10:52