Germania-Ungheria, match della terza giornata del gruppo F, andato in scena all’Allianz Arena di Monaco, si è concluso col punteggio di 2-2.
L’avvio di gara è corroso dalle polemiche (riverberate all’interno dello stadio e sugli spalti) per la decisione di non tingere l’Allianz Arena coi colori dell’arcobaleno. E come se non bastasse, un acquazzone limita la visibilità e le giocate delle stelle tedesche, che affondano dopo soli 10’ su un tuffo “alla Van Persie” del capitano Adam Szalai. La scodellata col contagiri arriva da Roland Sallai, il giocatore chiave per fare toccare ai magiari le nuvole del Paradiso nei 45 minuti iniziali. La Germania cerca ma non trova una reazione di rabbia: Hummels colpisce la traversa di testa, e il compare Ginter si mangia un gol da due passi. Col passare dei minuti, le chiavi strategiche scelte dagli allenatori emergono sulla moquette annacquata dell’Allianz Arena; compatta, contropiedista, acuminata l’Ungheria di Rossi, martellante, frenetica e frettolosa la Germania, che fatica a trovare varchi nonostante il 70% di possesso palla.
Nella ripresa i tedeschi fanno breccia nella difesa ungherese: papera di Gulacsi che si fa scavalcare dal pallone, Havertz può appoggiare di testa in rete. Ma la Germania non fa nemmeno in tempo a festeggiare che gli ungheresi trovano il secondo vantaggio: stoccata da biliardo di Szalai che apparecchia per Schafer a tu per tu col portiere. Con la Germania a un passo dall’eliminazione, Low manda in campo Leon Goretzka: il tedesco si rivela determinante a sette minuti dalla fine, infilando Gulacsi su una palla vagante. L’Ungheria non ha più ossigeno per una controffensiva, e si arrende ad un passo dal Paradiso. Con il pareggio tra Francia e Portogallo, la Germania si qualifica al secondo posto del girone. La problematica squadra di Low sfiderà un’altra squadra che soffre qualche patema di troppo là davanti: l’Inghilterra di Southgate.
Qualificazioni Mondiali Europa
Vergogna a Budapest: verso della scimmia contro Sterling e Bellingham
03/09/2021 A 09:27

Tabellino

GERMANIA-UNGHERIA 2-2
GERMANIA (3-4-3): Neuer; Ginter (81’ Volland), Hummels, Rüdiger; Kimmich, Gundogan (57’ Goretzka), Kroos, Gosens (81’ Musiala); Sané, Gnabry (70’ Muller), Havertz (70’ Werner). All. Löw
UNGHERIA (3-5-2): Gulacsi; Botka, Orban, At. Szalai; Nego, Kleinheisler (88’ Lovrencsics), Nagy, Schäfer, Fiola (88’ Nikolics); Ad. Szalai (81’ Varga), Sallai (74’ Schon). All. Rossi
Arbitro: Sergej Karasev (Russia)
Gol: 10’ Adam Szalai (U), 67’ Havertz (G), 69’ Schafer (U), 84’ Goretzka (G)
Assist: Sallai (U), Hummels (G), Adam Szalai (U)
Ammoniti: Botka (U), Gundogan (G), Sané (G), Adam Szalai (U), Fiola (U)

Szalai segna il gol dello 0-1 nel match tra Germania e Ungheria

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 9 momenti chiave

4’ - KIMMICH A UN PASSO DAL GOL! Il lancio col contagiri di Hummels scavalca l'intero undici ungherese, poi controllo volante delizioso di Kimmich all'interno dell'area di rigore. Il numero 6 tedesco prova a concludere in porta da posizione defilata ma Gulacsi si fa trovare pronto sul primo palo.
10’ - GOL! 1-0 UNGHERIA CON ADAM SZALAI! Il capitano sorprende Hummels e Ginter tuffandosi di testa sull'ottima scodellata di Sallai! Che shock per i tedeschi!
20’ - TRAVERSA DI HUMMELS! Il tedesco salta più in alto di tutti nel cuore dell'area di rigore, la sua conclusione si stampa sul ferro. Cresce la Germania, che non ci sta.
22’ - GINTER SBAGLIA A DUE PASSI! Il difensore tedesco mette la zampa sul velo di Hummels all'interno dell'area di rigore. Il tiro è ravvicinato ma troppo centrale. Gulacsi se la cava.
52’ - HAVERTZ, TUONO IMPROVVISO! Il giovane centravanti fa tutto da solo: si gira all'altezza del vertice alto dell'area avversaria, esplode un tiro potente ma centrale. Un ottimo Gulacsi si inginocchia e blocca.
62’ - PALO ESTERNO DI SALLAI! Sulla punizione dal limite provocata da Sanè, la conclusione dell'attaccante ungherese si stampa sul palo esterno. La traiettoria era comunque coperta dal braccio di Neuer.
67’ - GOL! HAVERTZ PAREGGIA PER LA GERMANIA! Papera di Gulacsi che si fa ingannare dalla traiettoria del cross scagliato da Kroos: Hummels prolunga di testa verso la porta sguarnita, Havertz appoggia di testa in rete.
69’ - GOL! CLAMOROSO AL'ALLIANZ!!!! L'UNGHERIA E' DI NUOVO AVANTI CON SCHAFER! Nemmeno il tempo di tirare un sospiro di sollievo e i tedeschi concedono un gol clamoroso: Szalai regala un filtrante a Schafer che si invola verso la porta e infila Neuer di testa!
84’ - GOL! 2-2 DELLA GERMANIA CON GORETZKA! L'assedio tedesco si concretizza! Goretzka raccoglie una palla vagante al limite dell'area e esplode un tiro potente e affilato. Niente da fare per Gulacsi.

Classifiche e risultati

Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |

Il momento social

MVP

Adam SZALAI: il suo è il gol che cancella ogni confine tra realtà e sogno. I Magiari vanno in paradiso con un suo colpo di testa dopo soli 10. Nella ripresa ridona fiducia a un intero popolo fornendo l'assist per il secondo vantaggio.

La statistica chiave

Passano solo 91 secondi tra il gol del pareggio di Havertz e il gol del nuovo vantaggio ungherese firmato Schafer.

Promosso

Leon GORETZKA: è l'ariete in grado di scardinare il muro ungherese. Low l'ha mandato in campo proprio per questo, e il giocatore del Bayern l'ha ripagato. Gol generazionale, che toglie i tedeschi dalla continuazione di un incubo iniziato al Mondiale di Russia.

Bocciato

Robin GOSENS: il suo motore si inceppa nel momento più importante. Partita sottotono.
QUI LE PAGELLE DEL MATCH

Marco Rossi: "Mi sembra il luna park", poi si commuove

Qualificazioni Mondiali Europa
La Spagna cade in Svezia, L'Inghilterra dilaga in Ungheria
02/09/2021 A 21:45
Tokyo 2020
Max Kruse, proposta di matrimonio in diretta tv
25/07/2021 A 16:36