Leonardo Bonucci carica il gruppo, un gruppo in cui non spicca un solista, ma ognuno fa una parte del lavoro che serve per portare a casa il risultato. E sarà così anche contro la Svizzera, mercoledì all'Olimpico.
La bellezza di questo gruppo è che non c’è solo un capitano, ce ne sono tanti, tanti leader. Tutti fanno parte di un gruppo. Ognuno è responsabile di se stesso e della squadra. Il fuoriclasse di questa Nazionale è il gruppo.

La notte di Roma

Euro 2020
Schick e un gol da leggenda: guarda il suo pallonetto da 45 metri
15/06/2021 A 08:50
“È stato bello il risultato, vincere all’esordio dà grande entusiasmo. È stato bello rivedere così tante persone allo stadio. Non capitava da tempo ed è stato emozionante, però ora c’è da voltare pagina, da mettere la testa nel carroarmato e andare avanti”.

Svizzera

“Col Galles avrebbero meritato i tre punti, è una squadra che merita rispetto perché negli ultimi anni ha fatto bene. Ha giocatori internazionali, un tecnico che lavora con loro da tempo, meccanismi rodati: serve pazienza e impegno da tutti, poi il nostro obiettivo è guardare partita dopo partita. Abbiamo affrontato la Turchia e abbiamo vinto, ora pensiamo a battere la Svizzera, poi a quel che sarà”.

Giovani ed esperienza

“È importante che anche i giocatori che non hanno avuto modo negli ultimi anni di fare competizioni europee abbiano risposto positivamente all’esordio. C’è stata un po’ di emozione nei primi minuti da parte di tutti, poi abbiamo cambiato marcia nel secondo. Tutti i giovani che sono qui ci sono perché il mister li ha ritenuti pronti”.

Lino Banfi

“È stato molto bello ricevere un messaggio così, la mossa migliore penso l’abbia fatta il mister facendoci vedere il video per scaricare la tensione”.

Come l’Italia ha centrato l’esordio perfetto agli Europei

Euro 2020
Eriksen, le prime parole: "Sto bene, dovrò fare altri esami"
15/06/2021 A 07:20
Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21