Portogallo-Francia, ultima partita del Gruppo F di Euro 2020, si è chiusa col punteggio di 2-2. Di seguito i voti ai protagonisti con le pagelle della partita: Ronaldo e Benzema con la doppietta, ma il migliore in campo stasera è Paul Pogba.

Le pagelle del PORTOGALLO

RUI PATRICIO 7 – La parata sul tiro di Pogba è fin qui la fotografia dell’Europeo. Quanta bellezza in una sola azione.
Euro 2020
Gol e spettacolo, è 2-2: Francia prima, Portogallo 3° e qualificato
23/06/2021 A 18:16
Nelson SEMEDO 6 – Limita tutto sommato bene Mbappé, che gli scappa via solo a inizio partita. Il rigore poi è un’invenzione di Lahoz. Incolpevole. Dal 79’ Diogo DALOT – sv.
PEPE 6,5 – Resta un professore della difesa: non una sbavatura.
Ruben DIAS 5 – Non un gran europeo fin qui per uno degli uomini migliori della stagione del Manchester City: tiene in gioco Benzema sul secondo, non è preciso in più di un intervento.
Raphael GUERREIRO 6 – Match onesto, dove non soffre un granché: Griezmann infatti si accentra spesso.
Joao MOUTINHO 6 – Un primo tempo molto convincente e una ripresa dove va un po’ troppo in difficoltà sul ritmo. Dal 72’ Ruben NEVES 6 – Finale senza particolari spunti.
Danilo PEREIRA 6,5 – Recupera una quantità infinita di pallone e funge bene da schermo. Per stenderlo ci vuole un’uscita di Lloris da ring della MMA più che da area di rigore. Dal 46’ Joao PALHINHA 6,5 – Gioca a un ritmo che sembra compassato, ma pulisce e smista tanti palloni. Giovane interessante.
Renato SANCHES 6,5 – Più sacrificio che qualità, ma alla fine anche questa volta è in nazionale che fa vedere le cose migliori. Corre per due.
Bernanrdo SILVA 6 – Come Moutinho gioca un buon primo tempo, ma cala troppo nel secondo tempo e il Portogallo perde un po’ di ordine. Dal 72’ Bruno FERNANDES 6 – Ingresso senza particolari sussulti: non è nella sua versione al City.
Cristiano RONALDO 7,5 – Sempre su rigore, ma intanto fanno 5. Ronaldo si conferma se non altro totem, presenza, entità mistica. Non è più il giocatore con dribbling e tiro devastanti di un tempo, eppure è ancora lì a segnare. Sono 109: eguagliato il record con la maglietta di una nazionale dell’iraniano Ali Daei.
Diogo JOTA 5,5 – Stasera si vede poco. Un spunto in avvio, poco più.
All. Fernando SANTOS 6,5 – Il suo non è un Portogallo che ruba l’occhio, ma del resto non lo era nemmeno 5 anni fa quando in Francia vinse il titolo. Al netto di tutto: una vittoria molto, ma moooolto sofferta nel finale con l’Ungheria; un ko con i tedeschi; una partita stasera di discreta qualità ma dove le uniche giocate pericolose sono arrivate dagli undici metri. Con Belgio potrebbe non bastare. Però...

Le pagelle della FRANCIA

Hugo LLORIS 5 – Scambia l’area di rigore per un ring: dritto, col punto, sul volto del povero Danilo. Ko. E ha avuto pure il coraggio di protestare...
Jules KOUNDE 5 – Braccio inspiegabilmente larghissimo su un cross di Ronaldo. Paga un episodio negativo troppo grosso.
Raphael VARANE 6 – Qualche sbavatura qua e là, ma alla fine la sostanza c’è: sufficiente.
Persnel KIMPEMBE 6 – Come Varane non è precisissimo, ma da notare ci sono anche un paio di chiusure importanti.
Lucas HERNANDEZ 5,5 – Si prende un giallo evitabile e fatica nel primo tempo brillante di Bernanrdo Silva. Dal 46’ Lucas DIGNE – sv (Dal 52’ Adrien RABIOT 6,5 – Buttato dentro in modalità terzino sinistro d’emergenza, gioca una partita di sacrificio e sicuramente positiva).
Corentin TOLISSO 4,5 – Non si capisce cosa faccia e perché sia in campo. Dal 66’ Kingsley COMAN 6,5 – Entra in campo e dà una scossa a una Francia un po’ troppo sorniona nel primo tempo. Adrenalinico.
N’Golo KANTE 6,5 – La solita certezza lì in mezzo al campo.
Paul POGBA 8 – ...Perché Benzema e Ronaldo stasera faranno anche tutti i gol, ma questo ragazzo disegna calcio e dispensa perle per 90 minuti. La finta a mandar via il difensore con la suola e il successivo tiro a giro sono una cosa da perdere la testa. E le palle dentro per Mbappé e Benzema fanno il resto. Quando ha voglia, un fuoriclasse.
Antoine GRIEZMANN 6,5 – Illumina la Francia in un primo tempo dei Blues troppo sornione. Belle giocate, generosità difensiva. Positivo. Molto.
Karmin BENZEMA 7,5 – Rieccolo, in versione ‘The Dream’. Non tanto il rigore ma lo scatto e il successivo diagonale che vale il 2-1: una cosa di una precisione da cardiochirurgo.
Kylian MBAPPE 5 – Perde la sfida di stelle a distanza con Ronaldo, se non altro perché CR7 alla fine è lì a metterla sempre dentro, mentre il buon Kylian stasera spara le sue occasioni su Rui Patricio. E poi si spegne. Troppo presto.
All. Didier DESCHAMPS 6,5 – Resta una squadra il cui potenziale sembra assai superiore a quanto fin qui mostrato. Per un tempo decide di giochicchiare un po’ troppo. Ora però arrivano le sfide vere. Vediamo che versione dei Blues con la Svizzera.

Mancini: "Francia, Portogallo e Belgio sono più avanti"

Qualificazioni Mondiali Europa
Ronaldo: 10a tripletta in Nazionale, nuovo record
12/10/2021 A 21:32
UEFA Nations League - Finali
Mbappé in fuorigioco? Perché il gol contro la Spagna è regolare
10/10/2021 A 21:27