Stecca ancora la Spagna che, nonostante un deciso passo in avanti a livello di prestazione rispetto alla gara con la Svezia, deve accontentarsi dell'1-1 contro la Polonia. Morata apre le danze al 25', Lewandowski pareggia di testa a inizio ripresa, ma poi Gerard Moreno calcia sul palo un calcio di rigore al 59'. Tante occasioni sciupate dagli iberici, ora a quota 2. I polacchi restano in corsa nel gruppo E a 1 punto. Guida il raggruppamento la Svezia a 4 punti, mentre la Slovacchia è seconda a 3. Insomma: giochi completamente aperti. Vediamo ora i migliori e i peggiori del match disputatosi all'Estadio de la Cartuja di Siviglia.

=== Le pagelle della Spagna ===

Unai SIMON 6,5: nel primo tempo, dopo il clamoroso palo di Swiderski, chiude la saracinesca alla ribattuta di Lewandowski.
Euro 2020
Morata-Lewandowski: Spagna-Polonia termina 1-1
19/06/2021 A 18:46
Marcos LLORENTE 7: rullo compressore della fascia destra. L'esterno dell'Atléti estrae dal cilindro un cross dietro l'altro, non sempre sfruttato a centro area.
Aymeric LAPORTE 5: nonostante la sua cifra tecnica, al centro della difesa, viene sovrastato dal pur irresistibile Lewandowski in occasione del gol del definitivo 1-1.
Pau TORRES 6,5: francobolla Lewandowski con le buone e con le cattive.
Jordi ALBA 6,5: solita prova da Jordi Alba, sempre sul fondo - a sinistra - a mettere al centro palloni utili.
KOKE 5: prestazione in ombra in fase nevralgica, per il centrocampista dell'Atletico Madrid.
Dal 68' Pablo Sarabia 5,5: ha una grande occasione sull'1-1 ma la spreca per eccesso di altruismo a favore di Morata.
RODRI 6,5: in mediana, le dà e le prende senza soluzione di continuità Giocatore completo.
PEDRI 5,5: il talento del Barcellona sente la mancanza di Messi per farsi valere, restando un po' in ombra tra le linee d'attacco.
Alvaro MORATA 6,5: apre il match con un grandissimo inserimento in area piccola al 25', mettendo a tacere le critiche e dedicando la rete a Luis Enrique, entrambi criticati alla vigilia del match. Poi, però, nella ripresa calcia fuori a porta sguarnita dopo il palo su rigore di Gerard Moreno, poi getta alle ortiche un paio di occasioni da distanza ravvicinata. E' comunque frizzante, là davanti.
Dall'87' Mikel Oyarzabal: sv.
Gerard MORENO 6,5: migliore in campo, per distacco, nella Spagna. Particolarmente ispirato e su ogni pallone, l'attaccante del Villarreal serve, con un bel tiro-cross al 25', Morata per il gol del momentaneo 1-0 iberico. Poi, però, sbaglia una colossale occasione su calcio di rigore: mezzo voto in meno per questo.
Dal 68' Fabian Ruiz 6,5: entra di buon piglio, il regista del Napoli, che fa registrare una buonissima prestazione.
Dani OLMO 5,5: a parte una serpentina al 10', conclusa con la parata sicura di Szczesny, l'attaccante dell'R Lipsia combina ben poco. Sostituito all'ora di gioco.
Dal 62' Ferran Torres 5: sciupa una colossale palla gol messa al centro da Marcos Llorente al minuto 73.
CT Luis ENRIQUE 5,5: Fabian Ruiz entra bene nel match, ma la sostituzione di Gerard Moreno - il migliore in campo, al di là del rigore sbagliato - resta qualcosa di inspiegabile. La sua Spagna, in generale, si presenta troppo fumosa davanti allo specchio.

=== Le pagelle della Polonia ===

Wojciech SZCZESNY 7: talvolta non s'intende con Bereszynski, ma nel secondo tempo i suoi interventi al cospetto del compagno di club Alvaro Morata, risultano decisivi.
Bartosz BERESZYNSKI 4,5: Paulo Sousa lo piazza in marcatura, ma non è proprio il suo ruolo. Morata gli sfugge in continuazione.
Kamil GLICH 6,5: grande cuore e tanti disimpegni utili al centro della difesa.
Jan BEDNAREK 6,5: ruvido e senza fronzoli. Spazza qualsiasi pallone gli si pari di fronte.
Dall'85' Pawel Dawidowicz: sv.
Kamil JOZWIAK 7: ha il grande merito di confezionare l'assist vincente, dalla destra, per Robert Lewandowski.
Jakub MODER 5: davero ingenuo con quel pestone in area a Gerard Moreno, che sarebbe potuto costare davvero caro.
Dall'85' Karol Linetty: sv.
Mateusz KLICH 6: moto pepetuo, il centrocampista del Leeds. Non sempre preciso tecnicamente parlando, non disdegna la conclusione dalla distanza.
Dal 55' Kacper Kozlowski 6,5: quanta freschezza e quanta grinta a centrocampo per il giocatore più giovane ad Euro 2020, nato il 16 ottobre 2003. A livello di club gioca in patria, nel Pogon Stettino. Ancora per poco, verrebbe da pensare...
Tymoteusz PUCHACZ 6: bene in entrambe le fasi, lungo la sinistra.
Karol SWIDERSKI 6: non sempre fa la scelta giusta là davanti, ma quel palo da fuori area, al 43', grida ancora vendetta.
Dal 68' Przemyslaw Frankowski 6,5: difficile da marcare, ama trascinare la squadra in fase di ripartenza.
Piotr ZIELINSKI 6: non brillantissimo in fase di rifinitura. Prestazione rivedibile per il giocatore del Napoli.
Robert LEWANDOWSKI 7,5: carica sulle spalle la sua nazionale - che certo non ha la forza del Bayern Monaco -, fa sportellate, inventa cross utili e, alla prima vera occasione, salta più in alto di tutti e la butta dentro il sacco. Autentico campione.
CT Paulo SOUSA 6,5: sostituzioni azzeccate. La sua Polonia si dimostra viva e in salute. E meritevole di poter concorrere alla qualificazione agli ottavi. In caso di sconfitta, questa sera, sarebbe stato "game over".

Spagna a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

UEFA Nations League
Luis Enrique: "La serie dell'Italia doveva finire"
07/10/2021 A 10:15
Champions League
Ronaldo è il calciatore più pagato al mondo: l'ex Juve davanti a Messi
22/09/2021 A 17:19