Spagna-Svezia, match valido per la prima giornata del gruppo E di Euro2020, é terminata 0-0. Un punto a testa per le due squadre, all'esordio nella competizione. Morata spreca la possibilità di sbloccare il match, gli ospiti si chiudono bene e sfiorano la possibilità di passare il vantaggio ripartendo in contropiede. Vediamo insieme migliori e peggiori della sfida dell'Estadio de La Cartuja di Siviglia.

Le pagelle della Spagna

UEFA Nations League - Finali
Mbappé in fuorigioco? Perché il gol contro la Spagna è regolare
10/10/2021 A 21:27
Unai SIMON 6: Attento nell'alzare sopra la propria traversa il tiro cross di Larsson, fortunato nel trovarsi tra le braccia il pallone deviato sul palo da Llorente.
Marcos LLORENTE 6: Fa valere le proprie doti offensive per giocare un ruolo di centrocampista aggiunto in fase di attacco, provvidenziale nel deviare sul palo la conclusione a botta sicura di Isak.
Pau TORRES 5,5: Poca convinzione in marcatura su Isak, si fa saltare troppo facilmente dall'attaccante svedese in una delle pochissime manovre offensive degli ospiti.
Aymeric LAPORTE 5: Rischia di farsi beffare da Isak facendosi prendere il tempo nell'unica vera occasione della Svezia, lo salva il palo.
Jordi ALBA 5,5: Parte forte, spingendo e provando a mettere in difficoltà Larsson. Si spegne lentamente con il passare dei minuti.

Koke durante Spagna-Svezia, Euro 2020

Credit Foto Getty Images

KOKE 6,5: È lui che detta il cambio di ritmo in casa Spagna, dai suoi piedi partono i palloni più insidiosi. (dall'87' Fabian RUIZ S.V.)
RODRI 5,5: Cerca di non far rimpiangere l'assenza di Busquets al centro del campo, si limita a svolgere il compitino senza strafare. (dal 66' THIAGO Alcantara 5: Entra per provare a dare il cambio di passo, non entra mai realmente in partita.)
PEDRI 6: Ad appena18 anni non sente il peso della maglia da titolare nell'esordio della Spagna ad Euro 2020, ha sicuramente la personalità che contraddistingue i grandi campioni.
Ferran TORRES 6: Prova a garantire profondità alla squadra, prova ad accendersi sul finale di prima frazione senza riuscire ad essere realmente pericoloso. (dal 74' Mikel OYARZABAL 6: Prova ad accendersi tra le maglie serrate della difesa svedese, non riesce a trovare il guizzo giusto.)
Alvaro MORATA 5: Chiamato a mettere a tacere le critiche e diventare il vero trascinatore dei suoi, spreca la clamorosa occasione di sbloccare il match spedendo il pallone di poco a lato del palo. (dal 66' Pablo SARABIA 5,5: Poche occasioni per provare a fare meglio del collega.)
Dani OLMO 6,5: Il più pericoloso dei suoi nel corso del primo tempo, Olsen gli nega la gioia del gol con due interventi salva risultato. (dal 74' Gerard MORENO 6: Sfiora il colpaccio da tre punti sullo scadere dei 90 minuti, Olsen gli dice ancora no.)
All. Luis ENRIQUE 5: Un undici indeito che lascia qualche dubbio, le sostituzioni - seppur di alto livello - non riescono a risolvere una sfida bloccata. In questa Spagna sembra mancare qualcosa.

Le pagelle della Svezia

Robin OLSEN 7: Provvidenziale sul colpo di testa ravvicinato di Dani Olmo al quarto d'ora, si ripete sulla conclusione dal limite dello stesso Olmo sul finale di prima frazione e sull'incornata finale di Moreno.
Mikael LUSTIG 6: Chiamato agli straordinari per contenere uno scatenato Olmo, costretto a lasciare il campo in seguito ad un problema muscolare. (dal 75' Emil KRAFTH S.V.)
Victor LINDELOF 5,5: Spesso in ritardo sugli inserimenti in area degli attaccanti spagnoli, a salvarlo ci pensa Olsen.
Marcus DANIELSON 5,5: Clamoroso errore di sufficienza sul finale di primo tempo che poteva costare carissimo, Morata lo grazia spedendo fuori il pallone. Si riscatta nel secondo tempo neutralizzando la conclusione a botta sicura di Dani Olmo.
Ludwig AUGUSTINSSON 6: Riesce a contenere l'estro di Ferran Torres, ha buon passo e senso della posizione.
Sebastian LARSSON 5,5: Fatica a reggere il passo di Jordi Alba sulla sinistra, in fase offensiva il suo tiro cross è uno dei pochi pericoli dalle parti di Unai Simon.
Kristoffer OLSSON 6: Preziose le sue copertura in fase difensiva, i crampi nel finale sono la prova della sua prova di grande sacrificio. (dall'84' Jean-Lys CAJUSTE S.V.)

Alexander Isak al tiro - Spagna-Svezia Euro 2020

Credit Foto Getty Images

Albin EKDAL 6: Prezioso filtro davanti alla propria area in fase difensiva.
Emil FORSBERG 5,5: Pochi, pochissimi palloni giocabilli nel corso del match. Si limita ad una attenta fase di copertura. (dall'84' Pierre BENGTSSON S.V.)
Marcus BERG 5: Si divora il gol del possibile vantaggio sparando a lato l'invito a porta vuota di Isak. (dal 68' Robin QUAISON 5,5: È costretto a far fronte all'assalto finale della Spagna, non ha occasione di mettersi in luce.)
Alexander ISAK 6,5: Era uno degli uomini più attesi in casa Svezia, manda letteralmente in crisi la difesa spagnola nelle uniche due vere occaisone del match. (dal 69' Viktor CLAESSON 5,5: Pochi palloni giocabili, come Quaison è chiamato agli straordinari in fase difensiva.)
All. Janne ANDERSSON 6,5: Mette in campo una squadra spigolosa e difficile da fronteggiare. Coraggioso nel levare dal campo Isak - il migliore dei suoi - nella fase decisiva del match, alla fine lo 0-0 gli dà ragione.

Spagna a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

UEFA Nations League - Finali
Spagna-Francia 1-2, pagelle: Theo ancora decisivo, Lloris para tutto
10/10/2021 A 20:54
UEFA Nations League - Finali
Benzema-Mbappé: 2-1 alla Spagna, la Francia vince la Nations League
10/10/2021 A 18:21