Continua l’avvicinamento della truppa italiana verso l’Europeo che partirà da Roma.La partita d’esordio della Nazionale azzurra sarà venerdì sera alle ore 21:00 contro la Turchia. La truppa del "Mancio" ci arriva forte di 27 risultati utili consecutivi - secondo miglior dato di sempre dietro alle 30 di Pozzo - e con un gruppo cementato nel corso di un triennio senza competizioni importanti ma ricco di soddisfazioni. L’Italia farà gli onori di casa con tantissima voglia di far bene e con il ruolo di outsider: se gli azzurri dovessero passare il girone, da lì in avanti ci sarebbe tanto spazio per divertirsi.
Come già sappiamo da diverse settimane, contro la Turchia di Şenol Güneş non ci sarà Marco Verratti - che sta facendo terapie e probabilmente recupererà per la seconda o la terza partita. Una mancanza pesante in termini di qualità ed esperienza - il play del PSG è il più internazionale dei giocatori nati nello stivale - che l’Italia proverà a colmare con Manuel Locatelli: il miglior passatore della nostra Serie A.
https://i.eurosport.com/2021/03/28/3019737.jpg
Euro 2020
Insigne, sei il nostro 10: è il momento di lasciare il segno
08/06/2021 A 11:36

Un miglioramento continuo

È passato tanto tempo da quando il bimbo di Lecco ha scritto il proprio nome sui muri dei palazzi calcistici italiani come le tag di saluto dei rapper nell’ottobre del 2016 - aveva appena 18 anni e quel doppio statement tra Juventus e Sassuolo diede una bella scossa al campionato italiano. Un tempo che gli è servito per maturare, per crescere e per intraprendere la strada che gli ha permesso di arrivare ad affermarsi nel nostro campionato. Lo ha fatto in provincia, sotto la guida di Roberto De Zerbi, mettendo insieme tre stagioni una più solida dell’altra.
L’ultima, in particolare, lo ha elevato talmente tanto che ad un certo punto si parlava di un interesse da parte del Manchester City. Dopo un avvio sprint che ha mantenuto il Sassuolo nelle prime 4 posizioni in campionato, i neroverdi hanno rallentato per poi rinascere in primavera e sfiorare la qualificazione alla Conference League. Uno degli autori di questa cavalcata è stato proprio Manuel, che oltre ad aver messo insieme 2885 minuti in 34 partite stagionali (terzo overall in squadra con 84 minuti di media), è stato il giocatore che ha toccato più palloni in Serie A (3167) e quello che ha fatto più passaggi direzionati verso l’ultimo terzo di campo (289). Una crescita costante, come dicevamo sopra, andata di pari passo con la sicurezza acquisita in campo.

Azzurro

In tutto questo sviluppo, a settembre 2020 è arrivata anche la Nazionale. Roberto Mancini, da sempre innamorato dei giocatori di qualità - in cui forse rivede sé stesso -, lo ha subito messo in campo come titolare nel big match di Nations League alla Johan Cruijff ArenA contro l’Olanda. È stato un po’ il battesimo del fuoco per Locatelli, che ovviamente ha risposto presente confermando la propria titolarità anche un mese dopo nel 6-0 contro la Moldavia.
Negli ultimi 10 mesi azzurri ha racimolato ben 10 presenze e segnato anche il suo primo gol con la Nazionale maggiore - nella qualificazione Mondiale contro la Bulgaria. Il processo iniziato nel 2016 è arrivato a compimento, tanto che le aspettative sono cresciute a dismisura. Questa manifestazione cade nel posto giusto al momento giusto per Manuel, che avrà l’opportunità di mostrare a tutta Europa quello di cui è capace. La sua presenza, almeno nella prima partita, sarà agevolata dalle brutte condizioni che stanno azzoppando la corsa di Verratti, ma se il ragazzone di Lecco dovesse fare bene, a quel punto sarebbe difficile toglierlo dal campo. Il rischio rimbalzo è comunque dietro l’angolo, perché alla fine dei conti parliamo sempre di un esordiente alla prima manifestazione assoluta, ma anche se il suo processo di crescita è finito, la sua carriera ad alto livello è appena iniziata.

Italia a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21
Euro 2020
Spinazzola: "Infortunio? Dopo mezz'ora testa già al rientro"
11/08/2021 A 16:32