Ci sono attimi che valgono più di mille parole, o promesse. Quella che Simon Kjaer e lo staff medico danese avevano visto materializzarsi negli occhi del compagno Christian Eriksen era una promessa di non ritorno. Eppure la squadra danese ha agito tempestivamente, scongiurando la morte del trequartista nerazzurro.
Ripensando all'Europeo 2020, accanto alle immagini dell'impresa azzurra a Wembley, scorrono le immagini della ben più valorosa impresa del collettivo danese, in grado di salvare Eriksen da un arresto cardiaco. Perciò, la Uefa ha deciso di insignire Kjaer e lo staff medico che soccorse il trequartista dell'Inter con il President Award.
Euro 2020
Spinazzola: "Infortunio? Dopo mezz'ora testa già al rientro"
11/08/2021 A 16:32

La dedica di Ceferin

Alexander Ceferin ha voluto ricordare così le gesta salvifiche dei protagonisti di quello sciagurato evento: "Quest'anno, il Premio del Presidente trascende il calcio. Ci fa ricordare, per sempre, che la vita è la cosa più importante e mette tutto nella prospettiva giusta. Voglio fare i miei migliori auguri a Christian Eriksen e alla sua famiglia mentre prosegue il suo recupero".

Lukaku: "Ho parlato con Eriksen, sono felice che sia tra noi"

Il ringraziamento di Eriksen

Anche Christian Eriksen ha ringraziato i vincitori del premio: "Vorrei ringraziare Morten (Skjoldager), Morten (Boesen) e il team medico che mi ha aiutato allo stadio Parken il 12 giugno. Avete fatto un lavoro fantastico e mi avete salvato la vita. Un grande ringraziamento, poi, al mio amico e capitano Simon e ai miei compagni di squadra nella squadra danese per il vostro supporto, sia il 12 giugno che dopo. Grazie a tutti i tifosi che hanno inviato messaggi a me e alla mia famiglia. Significa molto e ci ha dato forza e sostegno. Grazie".

“Abbiamo pianto tutti per lui”, l’Inghilterra omaggia Eriksen

Euro 2020
Inghilterra, 11 arresti per gli insulti razzisti dopo il ko con l’Italia
05/08/2021 A 13:40
Euro 2020
La Treccani inserisce il Tiraggiro tra i neologismi
25/07/2021 A 21:40