Spuntano nuovi retroscena su Danimarca-Finlandia, match in cui Christian Eriksen ha avuto un arresto cardiaco. L’ex capitano del Manchester United e della Danimarca, Peter Schmeichel, padre di Kasper attuale portiere della nazionale danese, ha parlato ai microfoni di Good Morning Britain sul canale britannicp ITV in particolare sulla decisione di recuperare gli ultimi 50 minuti della gara la sera stessa, terminata poi con la vittoria dei finlandesi con il risultato di 1-0:
"Hanno detto che i giocatori hanno insistito per giocare. So che non è la verità. Sono state date tre opzioni: una era quella di scendere in campo subito e far giocare gli ultimi 50 minuti, la seconda era giocare il giorno successivo alle 12 e la terza opzione era quella di dare forfait, con un 3-0 a tavolino. Era quindi il desiderio dei calciatori giocare? Avevano davvero scelta? Non credo che l’avessero. Anche l’allenatore si è seriamente pentito di aver rimesso in campo i giocatori".

Il bollettino di Eriksen: "Condizioni buone e stabili"

Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21
Intanto dal ritiro della Danimarca arrivano nuovi aggiornamenti sulle condizioni del fantasista dell'Inter. Il responsabile della comunicazione, Jakob Hoyer, ha diramato un nuovo bollettino sulle condizioni odierne:
"Siamo stati nuovamente in contatto con Christian Eriksen. Le sue condizioni restano buone e stabili, ma ha bisogno di fare ulteriori esami".

Eriksen, il medico danese: "Era praticamente morto"

Euro 2020
Spinazzola: "Infortunio? Dopo mezz'ora testa già al rientro"
11/08/2021 A 16:32
Euro 2020
Inghilterra, 11 arresti per gli insulti razzisti dopo il ko con l’Italia
05/08/2021 A 13:40