Per Nicolò Zaniolo sfuma il sogno Europeo. Dopo le indiscrezioni di giovedì, questa volta è lo stesso giallorosso a confermarlo ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Il talento della Roma inizierà il lavoro con la Primavera, ma dovrà aspettare 3-4 settimane prima di fare il ritorno in campo. La visita in Austria dal prof. Fink ha constatato che il ginocchio operato è in ottime condizioni, ma manca ancora un po' di forza rispetto all'altra gamba.
"Sono dispiaciuto, ma il mio obiettivo è esserci il prossimo anno al Mondiale".
Anche Roberto Mancini, ha confermato quasi ufficialmente la sua assenza ai prossimi Europei, ma ha lasciato un piccolo spiraglio di speranza.
Euro 2020
"Italia-Inghilterra, a Wembley rischiata la strage": il rapporto shock
10 ORE FA
"Aspettiamo ancora un po’. So che al 70% non ce la farà a essere con noi ma Nicolò deve restare tranquillo. Ha davanti a sé una carriera molto lunga, non deve forzare perché la salute è ciò che conta di più. In ogni caso noi lo seguiremo fino alla fine, anche perché conosciamo bene il suo valore. Nel calcio momenti del genere possono capitare"
Il papà Igor ha descritto invece lo stato d'animo del figlio, che ovviamente non era dei migliori.
"Ieri era distrutto, come umore sembrava di essere tornati ai giorni in cui si era infortunato alle ginocchia. Ora piano piano comincia a stare meglio, anche se dentro di sé ha una voglia incontenibile di giocare. Vorrà dire che, quando arriverà la “green card” disputerà le finali Primavera".
La convocazione in campionato potrebbe arrivare per una delle ultime due gare del campionato (intorno al 16 maggio).

Zaniolo arriva a Villa Stuart: confermata la rottura del crociato

Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21
Euro 2020
Spinazzola: "Infortunio? Dopo mezz'ora testa già al rientro"
11/08/2021 A 16:32