Paura e spavento, ma per fortuna Christian Eriksen è fuori pericolo. Al 43' del match contro la Finlandia, al debutto europeo della Danimarca, il giocatore dell'Inter si è accasciato a terra, senza un contrasto di gioco. Quasi inspiegabile la dinamica del malore che ha colto il n° 10, ma per fortuna è stato rianimato dallo staff medico grazie al defibrillatore. In quei momenti concitanti, decisivo è stato il gesto di capitan Kjaer che ha evitato che Eriksen potesse ingoiare la propria lingua, ma bellissimo è stato anche il gesto di tutta la squadra che ha erto una sorta di muro tutto intorno al proprio compagno di Nazionale (la partita riprenderà alle 20:30).

Classifiche e risultati

Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |
Euro 2020
Eriksen sta meglio: Danimarca-Finlandia riprende alle 20.30
12/06/2021 A 18:14
Una muraglia danese. Con l'intento di coprire Eriksen, privo di conoscenza, ai tifosi allo stadio e, soprattutto, alle telecamere. Un gesto di privacy in un momento terribile. Poi, per fortuna l'intervento dello staff medico e il centrocampista è stato rianimato. Un piccolo gesto dei propri compagni, ma che vale tantissimo. Un vero gesto di squadra, soprattutto quando si combatte per lo stesso Paese.

Eriksen, dal quasi addio a uomo scudetto Inter

Euro 2020
La giornata di Eriksen: dalla perdita di conoscenza al risveglio, ora è stabile
12/06/2021 A 17:01
Euro 2020
Premio UEFA Kajer e staff Danimarca. Eriksen: "Vi devo la vita"
24/08/2021 A 15:21