Ospite nello show televisivo The Late Late Show, gestito da James Corden, il neo-tecnico della Roma Josè Mourinho si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni sulla sua nuova avventura nella Capitale, spendendo anche belle parole sul presidente Friedkin e sul suo ultimo periodo da tecnico al Tottenham.
“Sono entusiasta per questa nuova avventura. Sento una connessione molto buona, una empatia con le persone, con i proprietari. Il modo in cui loro mi hanno approcciato, le conversazioni che abbiamo avuto, mi sono veramente piaciute. Non è soltanto il feeling del lavorare per loro, ma soprattutto il feeling nel lavorare con loro, questa è la cosa che mi è piaciuta di più di quando la famiglia Friedkin mi ha approcciato”.

Jose Mourinho

Credit Foto Getty Images

Euro 2020
Spagna-Svezia 0-0, le pagelle: Olsen pigliatutto, Morata spreca
3 ORE FA
Stuzzicato sulle sue metodologie in tempo di Covid ha poi spiegato: Zoom ha reso le cose facili. Mi piace vedere le persone, mi piace “sentirle”. Non mi piace fare le tradizionali telefonate per parlare con le persone a Roma o nel caso dei proprietari che qualche volte sono in Texas. Impiego tante ore per organizzare il tutto perché c’è molto lavoro da fare”.
Sulla sua esperienza a Totthenam e sul documentario uscito per Amazon sugli Spurs ha poi glissato: “Sì, ne ero informato. Ho dato loro la mia opinione. Avrebbe disturbato il nostro lavoro, ma sarebbe stata una buona cosa per il club. Era una cosa che è stata fatta e non spetta a me chiedere perché o come. Gli aspetti positivi erano più importanti”.

Jose Mourinho, allenatore del Tottenham

Credit Foto Eurosport

In un secondo momento Corden ha poi chiesto a Mourinho un pronostico per l'imminente Europeo, domandandogli se in carriera avesse mai avuto la chance di finire sulla panchina di una Nazionale.
“Per ciò che riguarda il titolo, l’Inghilterra può farcela, ma vedo la Francia con una rosa migliore, le altre sono lì. Potevo guidare l’Inghilterra quando ho lasciato il Chelsea, ma mi sono reso conto che era troppo presto per me. Avevo il Portogallo quando ero al Real Madrid. Era un’offerta pazzesca per un lavoro part-time. È il tipo di lavoro che penso mi piacerà più tardi”

Milan, Diaz può restare. Roma, Mourinho chiama Xhaka

Euro 2020
Polonia-Slovacchia 1-2, pagelle: Skriniar MVP, male Krychowiak
5 ORE FA
Euro 2020
La Spagna stecca all’esordio: la Svezia strappa lo 0-0
6 ORE FA