Al Parken di Copenaghen, nella terza giornata del gruppo B, la Danimarca ha battuto la Russia per 4-1. A sbloccare la gara una perla di Damsgaard al 38'. Di Poulsen la rete del 2-0 al 59'. Inutile il momentaneo 2-1 di Dzyuba dal dischetto al 71', con Christensen (al 78') e Maehle (all'81') che hanno poi definitivamente chiuso i conti della sfida. Con questo risultato i danesi passano il girone da secondi classificati, grazie alla migliore differenza reti nei confronti degli avversari e della Finlandia, sconfitta per 2-0 dal Belgio.
Vediamo insieme migliori e peggiori.

Russia v Denmark

Credit Foto Getty Images

Euro 2020
La Danimarca vola agli ottavi: secco 4-1 alla Russia
21/06/2021 A 18:45

Classifiche e risultati

Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |

===Le pagelle della DANIMARCA===

Kasper SCHMEICHEL 6,5 - Solita prova di grande esperienza ed affidabilità. Bravo su Golovin nel primo tempo, poi non rischia più praticamente nulla.
Andreas CHRISTENSEN 6.5 - Dietro sbaglia poco. In avanti, quando sale in fase di costruzione, è invece tutt'altro che impeccabile, con una miriade di palloni persi. Si salva con il gol che chiude il match.
Simon KJAER 6.5 - Dopo Lukaku, limita con efficacia anche Dzyuba. Preciso negli interventi e fondamentale nel supporto emotivo ai suoi compagni. Capitano vero.
Jannik VESTERGAARD 5.5 - In difficoltà nella marcatura su Golovin, spesso è tradito dall'imponente fisicità che lo priva della necessaria rapidità. "Colpevole", se così si può dire, sul rigore concesso.
Joakim MAEHLE 7 - Fernandes gli prende le misure per 70', poi nel finale si scatena, trovando anche la gioia personale al termine di una poderosa cavalcata.
Daniel WASS 6,5 - Grande spinta sull'out di destra. Tutte le azioni pericolose dei suoi partono dalla sua fascia. (Dal 62' STRYGER-LARSEN 6,5 - Entra con personalità. Spinge senza sosta. In forma)
Pierre-Emile HOJBJERG 6.5 - Tanta quantità in mezzo al campo, con i suoi proverbiali lanci che pescano spesso e volentieri gli inserimenti pericolosi dei due esterni..
Thomas DELANEY 6,5 - Cervello della manovra danese in assenza di Eriksen. Grande qualità. (dall'85' JENSEN, SV)

Alexandr Golovin, Russia

Credit Foto Getty Images

Yussuf POULSEN 7 - Fa a sportellate con i rocciosi centrali russi per tutto il match, lavorando, come spesso gli capita, tantissimo per i suoi compagni. Il gol fortunato è il suo giusto premio.(dal 61' DOLBERG, 5.5 - Malino, spreca una buona chance sul 2-0 che poteva costare cara ai suoi. Può dare di più.)
Mikkel DAMSGAARD 7.5 - Uomo in più. Sblocca la sfida con una rete da cineteca e non si ferma più, donando l'imprevedibilità offensiva di cui la sua Nazionale ha tremendamente bisogno. Degno sostituto di Eriksen. (dal 76' NORGAARD, SV)
Martin BRAITHWAITE 6,5 - Rapidità e qualità sulla destra, dai suoi piedi nasce l'azione dell'1-0 di Damsgaard. (dall'85' CORNELIUS, SV)
CT. Kasper HJULMAND 7 - La sua squadra, dopo aver dominato per 90' con la Finlandia e per un'ora con il Belgio, asfalta la Russia e vola meritatamente agli ottavi. Solidità difensiva e cinismo in avanti. What else?

===Le pagelle della RUSSIA ===

Matvej SAFONOV 5 - Non particolarmente bello da vedere negli interventi. In ritardo sui gol di Damsgaard e Christensen, sui quali ha più di una colpa..
MÁRIO FERNANDES 6,5 - Fa valere tutta la sua esperienza e domina sull'out di competenza, limitando Maehle. Il migliore dei suoi.
Igor DIVEEV 5 - Soffre la rapidità di Braithwaite e va spesso in affanno. Disastroso sul gol di Maehle.
Geogij DZHIKIYA 5.5 - Contiene sulla sinistra Damsgaard, costringendolo ad accentrarsi per liberare tutto il suo talento. Nel finale si addormenta sul gol di Christensen, crollando come tutti i suoi compagni.
Daler KUZYAEV 6 - Riesce ad arginare con relativa efficacia la fisicità di Wass, senza dare però supporto alla manovra offensiva. (dal 72 MURKHIN, 5.5 - Entra e perde il duello con Larsen, perdendosi anche Christensen sul gol del 3-1. Bocciato.)
Roman ZOBNIN 4.5 - Macchia la sua prova con il madornale errore che regala il 2-0 a Poulsen. Un retropassaggio sciagurato ed inaccettabile a questo livello. Urge dimenticare in fretta.

Yussuf Poulsen (weißes Trikot) im Zweikampf mit Igor Diveev

Credit Foto Getty Images

Fedor KUDRYASHOV 5 - Si perde Damsgaard in occasione del gol. Impreciso e troppo nervoso negli interventi. Rischia più volte il secondo giallo. (Dal 72' KARAVAEV 5.5 - Tanta confusione, sbaglia parecchi appoggi e partecipa al tracollo dei suoi.)
Magomed OZDOEV 6 - Buona prova la sua, è ordinato sia in fase offensiva che in copertura. Promosso. (Dal 61' ZHEMALETDINOV 5.5 - Entra per dare maggior dinamismo in mezzo al campo, ma si vede davvero poco.)
Aleksej MIRANCHUK 5 - Meno ispirato del solito. Invece che collaborare con Golovin ci litiga in continuazione. Rimandato. (Dal 65' SOBOLEV, 6.5 - Entra e si procura il rigore del momentaneo 2-1 con grande malizia.)
Artem DZYUBA 6 - Troppo limitato il suo repertorio offensivo per una manifestazione di questo tipo. La vede poco contro i giganti danesi. Bravo a non fallire dal dischetto.
Aleksandr GOLOVIN 5.5 - Nel primo tempo prova a rendersi pericoloso da fuori area, peccando però spesso di egoismo. Si spegne nella ripresa.
CT: CHERCHESOV 5 - Squadra compassata e prevedibile. Le sponde di Dzyuba e i tiri da fuori di Miranchuk e Golovin sono le uniche alternative. Si poteva fare di più in un girone come questo.

Eriksen, ct Danimarca: "Uefa impari lezione, non si doveva proseguire"

Euro 2020
In Inghilterra ammettono: "Fortunati, non era rigore"
08/07/2021 A 09:37
Euro 2020
Rigore su Sterling, clamoroso: c'erano 2 palloni in campo
07/07/2021 A 22:09