Italia-Austria, match valido per gli ottavi di finale di Euro 2020, è terminato sul punteggio di 2-1 per gli azzurri dopo i tempi supplementari. Tutti nei supplementari i gol dell'incontro. Chiesa porta in vantaggio gli azzurri al 95', Pessina raddoppia al 106'. Kalajdzic accorcia le distanze per gli austriaci al 114'. La gara è stata arbitrata dall'inglese Anthony Taylor. Grazie a questo successo gli azzurri si qualificano ai quarti di finale: venerdì 2 luglio alle 21 affronteranno la vincente di Belgio-Portogallo all'Allianz Arena di Monaco di Baviera. Di seguito le pagelle del match che si è disputato a Wembley.

Classifiche e risultati

Euro 2020: classifiche e calendario | La classifica marcatori | L'Albo d'oro degli Europei |
Qualificazioni Mondiali Europa
Italia a rischio spareggi? I criteri per conquistare il 1° posto
12/10/2021 A 22:39

Le pagelle dell’Italia

Gianluigi DONNARUMMA 7 - Nel primo tempo si esibisce in un'uscita alta e stop. Ripresa più intensa. Non impeccabile sul gol annullato ad Arnautovic, ma il VAR lo salva. Poi all'inizio del secondo tempo supplementare si supera con una parata pazzesca su Gregoritsch, sorpreso da Kalajdzic sul primo palo ma non ha particolari colpe.
Giovanni DI LORENZO 6 - Molto attento in marcatura, si vede poco davanti anche perché Mancini gli chiede di rimanere bloccato quando Spinazzola parte. Errore grave poco prima del 90' che poteva costare caro, ma dalla sua ha il fatto che dà tutto fino all'ultimo.
Leonardo BONUCCI 5,5 - Si perde Arnautovic centralmente nel primo tempo e gli va bene. Altra pesante sbavatura a inizio ripresa, senza dubbio non nella sua serata più brillante.
Francesco ACERBI 7,5 - Attento nelle letture difensive e nelle chiusure, partita sontuosa quella del difensore della Lazio. Suo l'assist da terra per il gol di Pessina.
Leonardo SPINAZZOLA 8 - Ottimo avvio, mette subito un pallone invitante sui piedi di Barella. Col passare dei minuti gli austriaci gli prendono le misure, poi sfodera la sventagliata che dà il la al gol di Chiesa e l'apertura da cui nasce il 2-0. Splendido e inesauribile, migliore in campo.
Nicolò BARELLA 5,5 - Toccato duro un paio di volte, va vicino al gol nel primo tempo ma non si esprime ai suoi livelli abituali. Sostituito a metà ripresa.
dal 67' Matteo PESSINA 7,5 - Rischia tantissimo con un gomito largo su Lainer che avrebbe potuto costare il calcio di rigore per l'Austria. Segna il 2-0 con un inserimento perfetto e un sinistro a incrociare di una bellezza che stordisce.
JORGINHO 6,5 - Gestisce un numero enorme di palloni con la solita lucidità anche se il pressing austriaco lo costringe a liberarsi in fretta del pallone e a ragionare meno. Ma conserva la lucidità fino alla fine.
Marco VERRATTI 5,5 - Preferito dal primo minuto a Locatelli, nel primo tempo alterna buone cose a qualche imprecisione. Nella ripresa va in chiara difficoltà e Mancini non può evitare di toglierlo.
dal 67' Manuel LOCATELLI 5,5 - Meno impattante rispetto alle prime due uscite contro Turchia e Svizzera. Si fa bruciare da Kalajdzic e l'Austria accorcia le distanze.
Domenico BERARDI 4,5 - Non riesce a entrare nel vivo della manovra e sbaglia troppo spesso movimenti e decisioni negli ultimi trenta metri. Sparisce letteralmente nella ripresa.
dall'84' Federico CHIESA 7,5 - Il gol che sblocca la partita ha un quoziente di difficoltà pazzesco: testa, destro e sinistro a fulminare Bachmann. L'uomo della partita, il jolly pescato nel mazzo da Roberto Mancini. Una notte da ricordare. Determinante.
Ciro IMMOBILE 5 - Nel primo tempo sembra assente e confusionario, poi sfiora il gol con una cannonata di destro che si stampa sull'incrocio. Può e deve fare deicsamente di più.
dall'84' Andrea BELOTTI6 - Il suo compito nei supplementari, per come si era messa la partita, era quello di tenere palla e far respirare la squadra. E il Gallo lotta come un leone.
Lorenzo INSIGNE 5,5 - Decisamente meno brillante rispetto alle altre uscite. L'uno contro uno non gli riesce mai. Qualche errore non da lui anche negli appoggi più semplici. Dal suo piede nasce l'azione del gol di Pessina.
dal 108' Bryan CRISTANTE s.v. - Entra nel finale, non giudicabile.
Ct: Roberto MANCINI 7 - L'Austria manda in tilt i meccanismi che avevano fatto grande l'Italia nella fase a gironi. Bravo a cambiare volto alla partita con i cambi: Chiesa e Pessina sono gli uomini chiave. La partita ha messo in mostra i limiti di questa Nazionale, e questo potrebbe essere un aspetto positivo. Questa vittoria brutta, sporca e cattiva ci voleva.

Italia-Austria - Euro 2020

Credit Foto Getty Images

Le pagelle dell'Austria

Daniel BACHMANN 6,5 - Reattivo sul destro di Barella, fortunato su quello di Immobile. Sui gol di Chiesa e Pessina non può nulla.
Stefan LAINER 6 - In difficoltà con Spinazzola: parte malissimo, poi si riprende anche grazie ai raddoppi dei compagni di squadra che gli danno una mano.
dal 114' Christopher TRIMMEL s.v. - Entra quando manca pochissimo alla fine, non giudicabile.
Aleksandar DRAGOVIC 6,5 - Per vie centrali gli azzurri fanno fatica a sfondare: molto attento anche sui palloni vaganti, sempre concentrato. Si arrende solo a Pessina.
Martin HINTEREGGER 6,5 - Vale lo stesso discorso fatto per il compagno di reparto: non sbaglia un intervento e non va mai in affanno. Un muro quasi insuperabile.
David ALABA 6,5 - Attento sulla corsia di sinistra, va vicino al gol a inizio ripresa con una punizione a giro di poco alta sopra la traversa. Berardi non lo impensierisce mai.
Xaver SCHLAGER 6,5 - Molto aggressivo su Jorginho, fa da schermo davanti alla difesa facendo di tutto per rallentare la manovra azzurra.
dal 106' Michael GREGORITSCH 6,5 - Mette a dura prova Donnarumma con un sinistro destinato nell'angolino. Grande impatto sulla partita.
Florian GRILLITSCH 7 - Polmoni e grinta al servizio della squadra. Si batte come un dannato ed è preziosissimo nei raddoppi, gioca a tutto campo.
dal 106' Louis SCHAUB - In campo nel secondo tempo supplementare senza incidere più di tanto.
Konrad LAIMER 7 - Partita di enorme spessore: corre per tre e va spesso a dare manforte ai difensori svolgendo perfettamente entrambe le fasi. Uno dei più brillanti.
dal 114' Stefan ILSANKER s.v. - Gioca una manciata di minuti, non giudicabile.
Marcel SABITZER 7 - Dovrebbe dare fantasia e imprevedibilità all'Austria, ma si rende utile anche in fase di contenimento andando sempre in pressing sui portatori di palla azzurri. Un faro, gran bel giocatore.
Christoph BAUMGARTNER 6 - Il meno appariscente quando si tratta di attaccare la difesa azzurra, ma estremamente utile perché gioca a tutta fascia macinando chilometri. Si fa male poco prima del 90' e deve uscire.
dal 90' Alessandro SCHOPF 6 - Corsa e determinazione, entra benissimo in partita.
Marko ARNAUTOVIC 6,5 - Accorcia la squadra rientrando spesso fino a metà campo, bravo nelle giocate di sponda e sfrontato quanto basta. Buona prova.
dal 97' Sasa KALAJDZIC 6,5 - Entra e riapre la partita con un gol che è un mix di intuito e rapidità.
Ct: Franco FODA 8 - La sua Austria è organizzata e ben messa in campo. Prepara benissimo la partita cercando di blindare le corsie laterali e chiedendo ai suoi un pressing a tutto campo. Condizione fisica strabiliante. Merita un voto altissimo nonostante l'eliminazione.

Italia a Euro 2020: la storia, le avversarie, le statistiche, la stella

Qualificazioni Mondiali Europa
Niente cambio di sede: Italia-Svizzera si giocherà all'Olimpico
12/10/2021 A 15:58
UEFA Nations League - Finali
Dopo la Nations League: Italia aggrappata al gioco, in attesa di un 9
11/10/2021 A 17:56