Ajax

André ONANA 6 - Inizia male, con un'uscita spericolata a travolgere Veltman, ma si riprende e non sbaglia più. Può poco sia su Pogba che su Mkhitaryan: le colpe nascono da altri.
Joel VELTMAN 5 - Quasi inesistente in fase di spinta e in affanno anche in marcatura in certe fasi del match: nell'azione del raddoppio di Mkhitaryan la sua marcatura sull'armeno è poco efficace.
Europa League
Il Manchester City celebra la vittoria dello United con un messaggio bellissimo
24/05/2017 A 21:03
Davinson SANCHEZ 5,5 - Bene nelle chiusure e soprattutto nei recuperi in velocità, meno quando porta palla. Sfortunato, più che colpevole, nel deviare in rete il tiro di Pogba.
Matthijs DE LIGT 5,5 - Anche per lui la serata non è mai tranquilla con Rashford e gli altri calibri offensivi di Mourinho. Anche se non gli si possono imputare colpe davvero solari.

De Ligt in Ajax-Manchester United

Credit Foto Getty Images

Jairo RIEDEWALD 5 - Non trova spazi per dare un'alternativa all'Ajax da quella parte, e quando Valencia lo punta va in netto affanno. Se poi crea i presupposti per un gol avversario sbagliando una rimessa laterale... (dall'81' Frenkie DE JONG s.v.)
Davy KLAASSEN 4,5 - Perde nettamente il duello personale con Pogba, non riuscendo mai a mettere la propria leadership al servizio dell'Ajax. Con Dolberg, la più grande delusione degli olandesi.
Lasse SCHÖNE 5 - Troppo, troppo traffico in mezzo al campo. Mourinho gli piazza un paio di cagnacci alle caviglie e il danese non ci capisce più nulla. Bocciato (dal 70' Donny VAN DE BEEK 6 - Se non altro prova ad alzare il livello di pericolosità dalle parti di Romero. Lodevole, nonostante giochi solo una ventina di minuti)
Hakim ZIYECH 5,5 - Serata no anche per l'ex Twente, comunque il più propositivo del centrocampo dell'Ajax. Predica però nel deserto: lo United ha complessivamente buon gioco anche con il suo raffinato sinistro.
Bertrand TRAORÉ 6 - Se non altro qualche grattacapo alla difesa dello United lo crea, e in una serata così non è un dettaglio da poco. Da solo però non può far molto, sia da esterno del tridente sia quando prende il posto di Dolberg.
Kasper DOLBERG 4,5 - Il fatto che venga sostituito dopo un quarto d'ora della ripresa la dice lunga sulle drammatiche difficoltà che deve affrontare contro i due centrali di Mourinho: pochissimi palloni giocabili, pericolosità inesistente. Si rifarà in futuro (dal 62' David NERES 5,5 - Nemmeno lui riesce a cambiare il corso del match. Ha una buona chance nel recupero ma non la sfrutta)
Amin YOUNES 5,5 - Sempre un po' effimero con i suoi dribbling stretti a rientrare, lui che è uno specialista nel fondamentale. Crea un brivido nel primo tempo, poi poco altro di davvero utile.
All. Peter BOSZ 5 - L'Ajax dei giovani paga inesperienza, timore e l'incapacità di sfondare il muro rosso costruito da Mourinho. Nemmeno la sua decisione di togliere Dolberg serve a molto.

La delusione dell'Ajax

Credit Foto Getty Images

Manchester United

Sergio ROMERO 6 - Nessun intervento strappaapplausi, ma attenzione costante dall'inizio alla fine. L'Ajax calcia in porta solo due volte, trovandolo sempre pronto.
Antonio VALENCIA 7 - Con le iniziative frenetiche di Younes ha il suo bel daffare, ma se la cava benissimo limitando quasi completamente il tedesco. Va anche al tiro, ma Onana gli dice di no.
Chris SMALLING 7 - Ha l'ingrato compito di rimpiazzare un titolare fisso come Bailly, ma mette a tacere ogni preoccupazione dal 1' al 90': in collaborazione con Blind limita Dolberg e gli altri pericoli dell'Ajax, servendo a Mkhitaryan la palla del raddoppio.
Daley BLIND 7 - Se qualcuno pensava che lo strettissimo legame con l'Ajax - suo e del padre - potesse inficiarne il rendimento, beh, si deve ricredere sin da subito: partita maestosa, fatta di chiusure e interventi sempre sicuri. Implacabile.
Matteo DARMIAN 7 - Gran partita anche per l'ex granata che, zitto zitto, non sbaglia praticamente nulla gestendo benissimo il proprio ruolo. Nonostante debba controllare un'insidia come Traoré.
Marouane FELLAINI 7,5 - Uomo ovunque: dove c'è un portatore di palla biancorosso, c'è lui a impedirgli di ragionare. E non perde la lucidità nemmeno in fase di distribuzione, servendo a Pogba la palla dell'1-1. Gran partita.
Ander HERRERA 7 - Prezioso anche lui nel pressing e nell'organizzazione del gioco. Non fa cose spettacolari, ma il suo contributo è evidente.
Juan MATA 6 - Non si vede molto durante l'arco della gara, ma fa le cose giuste al momento giusto: un bel cross su cui Fellaini non arriva, il recupero dell'1-0 e l'angolo da cui nasce il raddoppio (dal 90' Wayne ROONEY s.v.)
Paul POGBA 7,5 - Il vero, grande protagonista per personalità, classe e capacità di interpretare al meglio una partita così. Il gol dell'1-0, aiutato da Sanchez, è di quelli che spaccano una partita; la presenza in campo, da grande giocatore.

Pogba esulta dopo il gol contro l'Ajax

Credit Foto Getty Images

Henrikh MKHITARYAN 7 - Arma tattica preziosa, con i suoi rientri e la sua lodevole disponibilità al sacrificio. E letale pure nell'area avversaria: sua la zampata che di fatto chiude i discorsi (dal 74' Jesse LINGARD s.v.)
Marcus RASHFORD 6 - Con i suoi scatti e la sua esuberante rapidità manda in ambasce una difesa intera. Anche se, molto spesso, non è poi precisissimo al momento di finalizzare l'azione (dall'84' Anthony MARTIAL s.v.)
All. José MOURINHO 7,5 - C'è tanto di suo in questo trionfo, per come lo United approccia la gara e per come riesce a neutralizzare il punto forte del giovane Ajax: il gioco. Bravissimo nel non risentire del grave infortunio di Ibra.

Il minuto di silenzio del Manchester United

Europa League
Stoccolma è rossa! Trionfo Manchester United, è sua l'Europa League
24/05/2017 A 18:22
Premier League
Ronaldo fa panchina e lo United sbanda ancora: 1-1 con l'Everton
02/10/2021 A 11:15