Le pagelle del Milan

Gianluigi DONNARUMMA 6 - Un classico "senza voto" sarebbe stato più appropriato. Sta a guardare per tutta la partita, solo il gol subito (in cui non può nulla) lo riporta con la testa al Celtic Park.
Diogo DALOT 5,5 - Inizio di partita compassato, alla ricerca della giocata per scioglersi senza che ci sia il presupposto per farla. Troppo timido nel resto della partita, anche se compie qualche intervento prezioso dietro.
Europa League
Il Milan passa a Glasgow: 3-1 al Celtic
22/10/2020 A 18:50
Simon KJAER 7 - Prova da leader. Nonostante qualche imprecisione in uscita nel primo tempo. Il Celtic non ne approfitta: poco male. Nella ripresa sale di livello, prende in mano la retroguardia anche a voce e si erge a paladino quando gli scozzesi iniziano a crederci.
Alessio ROMAGNOLI 6,5 - Sempre puntuale e preciso nelle chiusure. Non è chiamato a nessun intervento particolarmente complicato, ma gioca senza sbavature.
Theo HERNANDEZ 6 - Parte piano e con troppe imprecisioni. Frimpong è una brutta spina nel fianco e spesso sguizza via nel primo tempo, meno nella ripresa. Prezioso l'assist per Brahim Diaz.
Franck KESSIE 7 - Domina a centrocampo con una facilità disarmante: sembra passeggiare, ma è ovunque. Prestazione totale. (Dal 66' Ismael BENNACER 7 - Entra molto bene in partita e fa un lavorone per apparecchiare il gol di Hauge).
Sandro TONALI 5,5 - L'avvio è schock: tante palle perse e molta confusione. Nella ripresa entra in campo più tranqullo e gioca semplice, senza strafare ma senza sbagliare.
Samu CASTILLEJO 7 - Assist per Krunic al bacio e diversi spunti molto interessanti. Molto ispirato (Dal 77' Alexis SAELEMAEKERS S.V.)
Brahim DIAZ 6,5 - Spesso Pioli gli chiede di saltare l'uomo e lui lo ignora preferendo la giocata semplice e poco incisiva. Il gol è però di pregevole fattura, a dimostrazione che può essere determinante. (Dal 77' Jens Petter HAUGE 7 - Entra e segna nel recupero: non poteva chiedere di meglio).
Rade KRUNIC 6,5 - Nella manovra partecipa poco: la densità del Celtic non gli dà luce fino allo stacco in area che sblocca il match.
Zlatan IBRAHIMOVIC 6,5 - Superfluo dire che è il punto di riferimento della squadra. In avvio di partita viene servito poco, entra in partita con il passare dei minuti con giocate semplici ma sempre di classe e utili alla causa. (Dal 66' Rafael LEAO 6 - Entra quando il baricentro della squadra si abbassa e fatica a essere coinvolto, ma quando può fa il suo).

Prof Ibra sgrida l'alunno Colombo durante il torello

All. Stefano PIOLI 7 - Anche con diversi cambi di formazione la squadra viaggia da sola: segnale molto confortante.

Le pagelle del Celtic

Barkas 5,5; Welsh 5,5 (dal 46' Elyounoussi 6,5), Duffy 5, Ajer 6 (dal 77' Kimala S.V.); Frimpong 6,5, McGregor 5,5, Brown 5 (dal 64' Rogic 5,5), Ntcham 5,5, Laxalt 6 (dal 77' Taylor S.V.); Ajeti 6, Griffiths 5 (dal 46' Christie 6). All. Lennon 5,5.

Diogo Dalot con lo zainetto del Milan alle visite mediche

Serie A
King Zlatan: in gol da 23 anni come Giggs e Totti
10/01/2022 A 09:18
Serie A
2021, i voti al calcio italiano: da Vlahovic ai "donatori" di assist
31/12/2021 A 15:35