Secondo quanto riportato da La Repubblica, ieri sera la Roma ha rischiato di finire la stagione europea con un nuovo 3-0 a tavolino. Il motivo? Fra i convocati figurava anche Simone Farelli, il quarto portiere che non è in lista Uefa. I giallorossi erano convinti che avrebbero potuto utilizzarlo visto che Pau Lopez era out per l'operazione, ma il regolamento prevede che si possa aggiungere solo un portiere in caso di due assenze tra quelli già presenti in lista Uefa.
La Roma aveva già a disposizione sia Fuzato che Mirante, e dunque se Farelli fosse finito nella distinta ufficiale il club di Friedkin avrebbe rischiato il terzo ko a tavolino dopo il caso di Verona e quello in Coppa Italia contro lo Spezia. Fortunatamente il club giallorosso non ha commesso questo errore, portando con sé il classe 2002 Pietro Boer che era in lista B e che è finito in panchina, però che brivido.
Europa League
Roma-Man United, 5 verità: che rimpianti per l'andata
07/05/2021 A 08:36

Fonseca: “Rimpianto per i 45’ di Manchester, potevamo farcela”

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (23/06)
10 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Sergio Ramos ha deciso: firmerà un triennale col PSG
IERI A 20:19