Lanciato, come un treno in corsa, e con nessuna intenzione di fermarsi. Il Milan sta vivendo un avvio di stagione strepitoso: dieci vittorie e un pareggio in tutte le competizioni, con in dote il e il percorso netto in Europa League. Un momento di forma eccezionale, che va sfruttato il più possibile. A partire dalla sfida al Lilla di questa sera a San Siro.

Pioli e la metafora del pozzo: "Continuiamo a scavare"

Serie A
Perché il Milan di Ibra può credere allo Scudetto
02/11/2020 A 14:25

Tre a uno a Glasgow col Celtic, tre a zero in casa con lo Sparta Praga. La banda Pioli sta dominando fin qui il gruppo H e non ha intenzione di abbassare la guardia. Anche perchè a Milano arriva il Lilla, seconda forza del girone, e i rossoneri vogliono mettere già un'ipoteca importante sul discorso qualificazione. Un successo lancerebbe la squadra a +5 sulla più diretta inseguitrice, con la possibilità di affrontare in maniera più serena il gironcino di ritorno e concentrarsi sul mantenere il primato anche in Serie A. Una vittoria per ritrovare quel feeling con l'Europa - pur nella sua versione cadetta - che fa parte da sempre del dna di questa squadra.

Zlatan Ibrahimovic

Credit Foto Getty Images

Milan che corre, come il suo leader incontrastato. Zlatan Ibrahimovic va per i 40 anni, eppure gioca come se ne avesse dieci in meno e sembra trovarsi a meraviglia in una squadra così verde. Da quando è tornato in campo post Covid, lo svedese . In Europa, però, non ha ancora gonfiato la rete (esclusa la rete allo Shamrock Rovers al 1° turno preliminare) e, conoscendolo, sarà più affamato che mai per rimediare. Anche perchè andare a segno significherebbe aggiornare un record non da poco. A 39 anni, un mese e due giorni, Zlatan diventerebbe il più anziano marcatore rossonero in Europa, superando un certo Pippo Inzaghi che il 3 novembre 2010 segnò al Real Madrid l'ultimo dei suoi 70 gol europei all'età di 37 anni, 2 mesi e 25 giorni.

Inzaghi Milan-Real 2010 - AP/LaPresse

Credit Foto LaPresse

Ibra dovrebbe partire titolare, ma Pioli farà l'annunciato turnover. Dalot terzino destro al posto di Calabria, Tonali a centrocampo per Bennacer, Castillejo e Krunic sulla trequarti al posto di Saelemaekers e Calhanoglu. Forze fresche, senza perdere qualità. Anche perchè il Lilla resta squadra da non sottovalutare. Secondi anche in Ligue 1 alle spalle del PSG, i francesi sorpresero i rossoneri nella fase a gironi di Champions nel 2006/07. Zero a zero a casalingo e vittoria per 2-0 a San Siro, anche se va detto che la squadra di Ancelotti era già qualificata agli ottavi. Corsi e ricorsi, come un cognome che tornerà di moda per una sera dalle parti di San Siro. È Timothy Weah, alla Scala del Calcio 21 anni dopo l'ultima volta di papà George.

Le probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): G.Gonnarumma; Dalot, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Castillejo, Diaz, Krunic; Ibrahimovic. All.: Pioli.

Lilla (4-4-2): Maignan; Celic, Fonte, Botman, Reinildo; Ikone, Sanches, André, Bamba, Yazici, Yilmaz. All.: Galtier.

Arbitro: Frankowski (Polonia).

Pioli: "Milan da Scudetto? Sbagliato guardare classifica ora"

Serie A
Ibrahimovic: "Questo Milan mi fa sentire giovane"
01/11/2020 A 15:04
Europa League
Il Milan dei ragazzi del '99 è già il nuovo modello?
30/10/2020 A 11:30