Manchester United-Milan, match d'andata degli ottavi di finale di Europa League andato in scena a Old Trafford, si è concluso col punteggio di 1-1. Alla rete di Diallo risponde Kjaer nel finale, che tiene così accesa la questione qualificazione. Ritorno tra 7 giorni a San Siro. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Europa League, classifiche e risultati gironi
Calcio
Maxi Lopez lascia il calcio a 37 anni: "Un viaggio bellissimo"
8 ORE FA

Le pagelle del Manchester United

Dean HENDERSON 5 – Una partita senza particolari picchi, ma anzi caratterizzata da un gol subito dove avrebbe potuto far meglio.
Aaron WAN-BISSAKA 6 – In fase di spinta, il suo forte, si vede poco. Difensivamente però gioca una gara ordinata. Dal 73’ Luke SHAW 6 – Finale senza particolari highlight.
Eric BAILLY 6 – Il più convincente di un reparto comunque tenuto a lungo impegnato dal Milan.
Harry MAGUIRE 5,5 – Fare il bomber non è certo il suo mestiere, ma la palla tirata sul palo a 4 centimetri e mezzo dalla porta non è comunque accettabile. Non quando sei un professionista. Figuriamoci se giochi al Manchester United.
Alex TELLES 6 – Spinge poco, ma difende tutto sommato con ordine; che poi non è nemmeno il suo forte. Qualche buon tentativo dai piazzati, ma nulla di che alla fine.
Scott McTOMINAY 5,5 – Gioca una partita di sofferenza in mezzo. Ed è graziato dall’arbitro nel finale, che gli abbuona un secondo giallo davvero palese.
Nemanja MATIC 6,5 – Fa schermo in una mediana che fa tanta fatica col dinamismo del Milan. Il migliore dello United lì in mezzo.
Mason GREENWOOD 5,5 – Si vede poco, lasciandosi andare a qualche iniziativa sporadica conclusa però in maniera velleitaria.
Bruno FERNANDES 6,5 – Un primo tempo in sostanziale sofferenza, ma appena Meite lo perde per un attimo il portoghese mette in porta Diallo, salendo in cattedra per i successivi 20 minuti. Dal 73’ FRED 6 – Finale senza infamia né gloria.
Daniel JAMES 5 – Si mangia un gol già fatto nel finale e una buona occasione in precedenza. Dal 74’ Brandon WILLIAMS 5 – Si perde completamente Kjaer sull’ultimo calcio d’angolo.
Anthony MARTIAL 5 – Non incide. Ne vede poche e combina poco. Dal 46’ Amad DIALLO 7 – Si butta dentro con il tempo giusto, beffando la difesa del Milan e la posizione di Donnarumma. Un impatto importante, specie in un secondo tempo in cui poi lo United pensa solo a difendersi.
All. Ole Gunnar SOLSKJAER 5,5 – Seppur anche allo United mancassero interpreti importanti – De Gea, Pogba, Cavani e Rashford – la sua squadra base c’era (di questi citati infatti solo Rashford è un titolare fisso e inamovibile). Il suo ManU resta un undici dalla filosofia eccessivamente speculativa, volto a raccogliere tutto il prendibile ma a costruire assai poco. Una tattica che ha pagato col City, che stava per pagare col Milan ma che non impressiona né dà la sensazione di poter portare realmente lontano. Tant’è che un Milan rimaneggiato, adesso, rischia di avere il coltello dalla parte del manico.

Le pagelle del Milan

Gianluigi DONNARUMMA 5,5 – A metà strada sul gol subito, forse non si intende benissimo con Tomori.
Davide CALABRIA 5,5 – Dal punto di vista offensivo ci sono delle ottime discese, ma difensivamente si perde due volte James. Che lo grazia. Dal 75’ Pierre KALULU 6 – Un ingresso nel finale senza particolari sussulti.
Simon KJAER 7,5 – Guida bene il reparto e si fa notare più di una volta per dei cambi di gioco pregevoli. Nel finale trova poi un gol dal peso specifico clamoroso, che riapre la qualificazione e regala al Milan ciò che sul campo aveva meritato ben prima.
Fikayo TOMORI 5,5 – Si perde Diallo e il Milan rischia di pagare un conto fin troppo salato per quanto mostrato sul campo. Lo salva però il compagno di reparto.
Diogo DALOT 6,5 – Chiamato alla ‘mission impossible’ di sostituire Theo Hernandez, gioca un gran primo tempo. Cala un po’ nella ripresa, ma la sua resta comunque una prova ampiamente positiva.
Soualiho MEITE 6,5 – Grande lavoro in fase difensiva sulla copertura di Bruno Fernandes, tiene botta per 90 minuti in mezzo mostrando anche più di una combinazione importante.
Franck KESSIE 7,5 – Si vede annullato un gran gol per questione di prospettive, zoom e ricerche con la lente d’ingrandimento che alla fine lasciano comunque qualche dubbio. Al di là di quello in mezzo gioca una gara da maestro, spadroneggiando in entrambe le fasi.
Alexis SAELEMAEKERS 5,5 – Forse il meno brillante tra gli uomini offensivi del Milan. Incide poco e non riesce a creare occasioni. Dal 70’ Samuel CASTILLEJO 6 – Ingresso senza particolari squilli.
Rade KRUNIC 5,5 – Ha una buona occasione nel primo tempo, ma esita troppo. Ne ha un’altra anche nella ripresa, di testa, ma non inquadra lo specchio.
Brahim DIAZ 6,5 – Si muove bene tra le linee, posizionandosi in una zona che alla fine dà spesso fastidio al Manchester United. Dal 70’ Sandro TONALI 6 – Si mette in mezzo a palleggiare in un Milan che interpreta la gara assai meglio di quanto non faccia lo United.
Rafael LEAO 4,5 – Parte bene, con un gol – annullato per fuorigioco – che lascerebbe presagire una serata diversa. La verità però che quello è il suo unico highlight, insieme a una ciccata nel finale che avrebbe potuto regalare qualcosa al Milan. Il corner guadagnato con una gran giocata nel finale che consente al Milan di pareggiare non cambia il giudizio, ma anzi lo aggrava: potrebbe, ma non fa.
All. Stefano PIOLI 7 – Senza i 4/11 di titolari, di cui 3 sono i più importanti – Theo, Ibra e Calhanoglou – tira fuori una partita che umilia tatticamente Solskjaer. Il suo Milan è eccellente nella fase difensiva, la copertura piazzata su Bruno Fernandes mette a lungo il portoghese in difficoltà e lo spirito è quello di una Squadra con la maiuscola, capace di andare al di là di ogni difficoltà. La sconfitta sarebbe stata qualcosa di veramente immeritato. Qualificazione aperta e applausi.

Pioli: "Finale anticipata? No. Lavoriamo per tornare vincenti"

Calciomercato 2020-2021
Kessié-Milan, si discute sui bonus: rinnovo sempre più vicino
9 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Juve-Kaio Jorge subito? Il Santos chiede almeno 15 milioni
9 ORE FA