La maledizione del cambio per calciare uno dei rigori colpisce ancora. E lo fa per un giocatore di enorme esperienza, come il prestito dalla Juventus ai Rangers Aaron Ramsey. E’ il centrocampista gallese l’unico della serie a fallire dal dischetto, regalando all’Eintracht Francoforte il successo nell’Europa League 2022, il primo trofeo internazionale del club dopo la Coppa UEFA vinta nel 1980.
Una vittoria pesantissima e alla fine anche meritata per quanto visto in campo. I tedeschi ci hanno provato di più nel corso della gara; e seppur in una finale tecnicamente non di altissimo livello, hanno prodotto più occasioni e un calcio migliore. I Rangers infatti erano andati avanti con un gol omaggio della coppia Sow-Tuta, imbarazzanti nel colpo di testa e successiva scivolata che mandavano in porta a inizio ripresa Aribo. Un Eintracht però in grado di reagire con Borré a 20 minuti dalla fine per legittimare un pareggio che, per quanto visto in avvio sia di primo che di secondo tempo, i tedeschi avevano meritato. Poi, ai supplementari, pochino. Con l’unica grande emozione – e al tempo stesso il segnale del destino – di Kent che al 119’ sparava su Trapp la migliore occasione della partita. Il resto, appunto, dal dischetto. Con una serie davvero ben calciata da tutti i protagonisti, con tiri potenti e alti sostanzialmente imparabili. Tutti tranne Aaron Ramsey, entrato per quello ma con un rigore debole sparato centrale su Trapp.

Aaron Ramsey

Credit Foto Getty Images

Calciomercato
Fiorentina vicinissima a Jovic: prestito secco dal Real
28/06/2022 A 21:44
Insomma, la festa la fa l’Eintracht che insieme al secondo trofeo internazionale della sua storia si porta a casa anche un traguardo non da poco: la qualificazione, da testa di serie, alla prossima Champions League. Non male per una squadra che ha chiuso la Bundesliga all’undicesimo posto. Ma che, giova ricordarlo a loro effettivo merito, ha concluso da imbattuta questa competizione eliminando anche il favorito Barcellona.

Il tabellino

Eintracht Francoforte (3-4-2-1): Trapp; Touré, Tuta (59’ Hasebe), N’Dicka (101’ Lenz); Knauff, Sow (106’ Hrustic), Rode (89’ Jakic), Kostic; Lindström (70’ Hauge), Kamada; Borré.
Glasgow Rangers (4-3-3): McGregor; Tavernier, Goldson, Bassey, Barisic (117’ Ramsey); Lundstram, Jack (74’ Davis), Kamara (91’ Arfield); Wright (74’ Sakala, dal 117’ Roofe), Kent, Aribo (101’ Sands).
Gol: 57’ Aribo; 69’ Borré.
Note – Ammoniti: Aribo, Wright.
RIGORI
RANGERSEINTRACHT
Tavernier GOLLenz GOL
Davis GOLHrustic GOL
Arfield GOLKamada GOL
Ramsey PARATOKostic GOL
Roofe GOLBorré GOL

Il momento social

La cronaca in 10 momenti chiave

12’ KAMADA! PRIMA OCCASIONE! Lundstram buca una chiusura difensiva, Kamada sul secondo palo potrebbe concludere ma anziché di sinistro prova a rientrare sul destro. I Rangers chiudono e la chance sfuma. Doveva fare meglio il giapponese.
20’ KNAUFF! OCCASIONE EINTRACHT! Riesce a liberarsi al limite dell'area, poi incrocia sul primo palo: la chance è ghiotta, ma il 40enne McGregor riesce a deviare il tanto che basta per mettere in corner.
25’ ARIBO! OCCASIONE RANGERS! Fallo netto su Wright, l'arbitro dà il vantaggio, Aribo in un attimo controlla e si gira, cercando il sinistro a giro sul palo lungo. Pallone fuori non di molto. Squillo degli scozzesi.
49’ OCCASIONE LINDSTROM! EINTRACHT A UN PASSO DAL GOL! Si gira al limite dell'area in maniera rapidissima, poi incrocia sul primo palo: deviata da Kamara, la palla va vicino al palo. McGregor non avrebbe potuto nulla.
55’ KENT! CHANCE RANGERS! Grande occasione per gli scozzesi nata da uno spunto di Tavernier a destra. Il pallone arriva all'esterno sul lato sinistro dell'area ma conclude malissimo sul fondo.
57’ GOOL! RANGERS AVANTI! ARIBO! Mamma mia che schifezza Sow e Tuta: il primo col retropassaggio sbagliato di testa, il secondo che scivola goffamente. E allora Aribo si lancia tutto solo e davanti a Trapp non sbaglia. Esplodono i tifosi scozzesi, gioia incontenibile.
60’ LINDSTROM! CHE OCCASIONE PER L'EINTRACHT! Passaggio a rimorchio Knauff per il 29 della formazione tedesca che calcia botta sicura. Salvataggio sulla linea con la spalla da parte di Bassey.
65’ CHE OCCASIONE KAMADA! CHE OCCASIONE! Ne aveva già avuta una nel primo tempo, ma questa è più grossa: brutta uscita dei Rangers, Rode è perfetto nel mettere in porta di prima Kamada. Il giapponese davanti alla porta prova il pallonetto e mette alto. Gol sbagliato, non ci sono altre definizioni.
69’ GOOL! IL PARI DELL'EINTRACHT! BORRE'! Kostic mette dentro da sinistra, Goldson, che già aveva rischiato di fare rigore prima, si fa un bel sonnellino, la palla passa e Borrè mette dentro. Poi Goldson prova anche a dare la colpa al compagno di reparto Bassey, assolutamente incolpevole.
119’ CLAMOROSA OCCASIONE RANGERS! KENT! Cross verso il 14 degli scozzesi che calcia da pochi passi trovando il salvataggio miracoloso di Trapp, ma veramente decisivo. Sulla ribattuta calcia Davis sul fondo. Che occasione, la migliore della partita!

Il migliore

Trapp. Fa la parata della vita, ovvero quella citata qui sopra, concedendosi la possibilità di diventare eroe ai rigori. Impossibile non premiare il portiere dei tedeschi per i due momenti realmente decisivi.

Il peggiore

Sow/Tuta. Sarebbe facile sparare su Ramsey per il rigore sbagliato, ma Sow e Tuta hanno combinato un pasticcio clamoroso. Anche Kamada aveva sbagliato l’impossibile, ma il suo penalty in gol nella serie lo riscatta. E’ dunque la coppia che ha consegnato ai Rangers il vantaggio il duo peggiore visto stasera in campo.

Mourinho: "Questa finale è per la gente: sono meno egocentrico"

UEFA Nations League
Marco Rossi: "Per me tanti complimenti, ma dall'Italia mai nessuna offerta"
17/06/2022 A 07:05
Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (16/06)
16/06/2022 A 20:04