José Mourinho a caccia di una vittoria da record all'Olimpico contro il Betis Siviglia: dovesse vincere infatti si porterebbe a quota 107, diventando il tecnico con più vittorie nelle coppe europee dal 1992. Ecco la sua presentazione alla partita di giovedì.

Dybala in campo

"Dybala sta bene e gioca. La difficoltà è quella di giocare contro una squadra di qualità, con un’identità chiara, un grande tecnico e una filosofia propria che si vede quando gioca. Il Real Betis ha vinto la Coppa del Re e non è facile farlo se non sei una delle tre squadre top, hanno giocatori d’esperienza e che vanno con le nazionali. Sarà difficile per noi e per loro, undici contro undici più 60.000 e speriamo che facciano il loro, la prossima settimana i loro tifosi faranno molto. Il loro stadio li appoggia molto, sono fantastici. Mi fido dei titolari, dei panchinari e dei nostri tifosi"
Europa League
Nedved: "Il cammino in Ligue 1 del Nantes non vuol dire nulla"
07/11/2022 ALLE 17:40

107 vittorie

“Non è uno stimolo in più, certo che sono orgoglioso delle mie 106 vittorie e lo sarò anche quando arriverà la 107esima. A questo ci penserò a fine carriera. Quello che mi interessa ora è vincere la prossima, è una partita di livello alto. In questo momento mi interessa vincere la prossima partita e sarà difficile, è un match dal livello alto. Voglio vincere perché abbiamo bisogno di punti, ne abbiamo solo tre e non bastano”

Belotti e Abraham insieme

“I giocatori bravi possono giocare insieme. Sono gli allenatori che devono trovare il modo. All’inizio sembrava quasi impossibili far giocare insieme Pellegrini, Zaniolo, Dybala e Abraham. Quando lo abbiamo fatto, anche se per ora poche volte, il risultato è stato buono. Belotti e Abraham sono due giocatori bravi, noi tecnici dobbiamo capire e trovare il modo per farlo, per una squadra giocare contro una buona Roma con Abraham e Belotti non è facile.

Zaniolo

“Zaniolo è un giocatore di cui gli avversari si preoccupano, non è egoista anche se il suo modo di giocare sembra dica il contrario. Non risparmia mai energie, dà tutto per la squadra e lavora tanto per noi. E’ veramente importante per noi. Se si segna di meno o di più per me non è drammatico. Forse in Serie A le squadre hanno un livello superiore rispetto ai club trovati in Conference ed Europa League”
Europa League 2022-2023, le classifiche aggiornate dei gironi | Europa League 2022-2023, calendario e risultati | Europa League 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata

Mourinho: "Dybala? Non ho consigli: ha la faccia da bambino ma..."

Europa League
Roma-Salisburgo: quando si gioca e dove vederla in tv
07/11/2022 ALLE 14:09
Europa League
Roma, ecco chi è il Salisburgo: la scheda degli austriaci
07/11/2022 ALLE 13:59