Il Wolverhampton Wanderers è un club, sì, dall'effettivo prestigio nel calcio inglese: è uno dei fondatori della Football League, ha vinto 3 titoli nazionali, 4 FA Cup , 2 League Cup e 4 Charity Shield. Ma, oggi, occupa il 18esimo posto della graduatoria di Championship, seconda serie. E' per questo motivo che quella di Anfield è da considerarsi un'impresa da giganti. O meglio, un giant killing, laddove i giganti caduti al cospetto della squadra contro pronostico, sono i Reds di Klopp, che nel giro di 4 giorni perdono la scena di entrambe le coppe domestiche dopo la sconfitta contro i Saints di mercoledì scorso nella semifinale di ritorno di League Cup. I "Lupi" si prendono, invece, i riflettori di giornata con una vittoria firmata dal difensore - nato, cresciuto e sempre fedele a Wolverhampton - Richard Stearer al 1' e da Weimann in contropiede 40 minuti più tardi. A nulla è valsa la rete in extremis di Origi.

Wolverhampton Wanderers' English defender Richard Stearman celebrates

Credit Foto AFP

La cronaca della partita

Premier League
Premier League 2021-22: subito big match Tottenham-City
16/06/2021 A 10:59
Il Liverpool non riesce proprio a recuperare la verve del 2016 e va subito sotto: punizione dalla destra di Helder Costa e colpo di testa del difensore cuore-Wolverhapton Richard Stearman, partito il leggera posizione di offside, non ravvisata dal guardalnee. Il Liverpool non riesce a costruire alcunché la davanti e rischia più volte di capitolare nelle dinamiche rapidissime dei contropiedi arancioneri. Quello fatale, dopo quello solitario al 10' di Helder Costa (con palla di poco fuori), arriva al 41'. Sempre Helder Costa: il suo filtrante è illuminante per il rapidissimo Weimann, che prende palla, scarta Karius e insacca a porta vuota.

Wolverhampton Wanderers' Andreas Weimann celebrates scoring their second goal

Credit Foto Reuters

Nella ripresa le cose non migliorano per i Reds: i Wolves sfiorano il tris con Bödvarsson in spaccata a poco meno di 10' dalla fine, ma rabbrividiscono di fronte al tap in vincente all'86' firmato Origi sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. E' troppo tardi però: il giant killing, ad Anfield, è un libro dal finale già scritto.

La statistica chiave

Era da aprile 2016 che il Liverpool non terminava il primo tempo sotto di due gol ad "Anfield". L'ultima volta col Borussia Dortmund in Europa League in una partita contraddistinta da una rimonta epica. Della serie, non è sempre giovedì...

Il tweet

Non gli è bastato segnare ad Anfield. Il centravanti austriaco dei Wolves lo ha fatto anche in grande stile, col "no look".

Il migliore

Richard STEARMAN (WOLVERHAMPTON WANDERERS): il suo cuore batte per Wolverhampton e per i Wolves. Indirizza subito il match con un gol di prepotenza. Nel resto della partita, tallona come un mastino Firmino & Co.

Il peggiore

FIRMINO (Liverpool): senza idee. Abulico, come il resto della squadra da quando è iniziato il 2017.

Il tabellino

LIVERPOOL-WOLVERHAMPTON WANDERERS 1-2
Liverpool (4-3-3): Karius; Randall (46' Coutinho), Gomez, Klavan, Moreno; Lucas Leiva, Ejaria (74' Can), Wijnaldum; Woodburn, Firmino (64' Sturridge), Origi. All.: Klopp.
Wolverhampton Wanderers (4-4-2): Burgoyne; Doherty, Edwards, Stearman, Hause; Saville, Evans, Coady, Costa (67' Ronan); Dicko (71' Bödvarsson), Weimann (77' Mason). All.: Lambert.
Arbitro: Craig Pawson di Sheffield.
Gol: 1' Stearman (W), 41' Weimann (W), 86' Origi (L).
Note - Recupero: 2+4. Ammoniti: Stearman, Hause, Wijnaldum.
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (09/06)
09/06/2021 A 20:17
Premier League
Superlega, la Premier fa le multe: 23 milioni alle sei "ribelli"
09/06/2021 A 14:52